Taranto, lancia la figlia dal balcone e accoltella il figlio: arrestato 49enne

L'uomo aveva da poco perso la potestà genitoriale.

Taranto Paolo VI

Sarebbe stata la perdita della potestà genitoriale a scatenare la furia di un uomo di 49 anni, che questa mattina si è recato a casa di sua madre, a cui sono stati affidati i due figli minorenni dopo la separazione dei genitori, e ha accoltellato al collo il figlio di 14 anni e lanciato dal balcone la figlia di 6 anni.

La tragedia è avvenuta nel rione Paolo VI di Taranto. L'uomo si è presentato a casa di sua madre e da lì è nata una discussione con la donna, anche perchè la madre dei due bambini non era presente e le regole del tribunale erano ben chiare sugli incontri tra l'uomo e figli. La discussione è degenerata in pochi minuti.

La bimba, lanciata dal terzo piano dell'edificio, è ricoverata ora in condizioni critiche in ospedale, mentre il fratello di 14 anni ha riportato ferite giudicate guaribili in 15 giorni.

Il 49enne, sceso in strada subito dopo il folle gesto, è stato quasi linciato dai residenti della zona. Solo il repentino arrivo delle forze dell'ordine, che hanno portato via l'uomo in manette, è riuscito ad evitare il peggio.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 29 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO