Reggio Emilia, esplode un silos: morto un operaio

Ancora una morte sul lavoro in Italia. Un operaio di 42 anni, Silvio Sotgiu, è deceduto questa mattina intorno alle 8:30 a causa della deflagrazione di un silos nell'ex inceneritore Iren a Villa Sesso, frazione di Reggio Emilia. Secondo le prime ricostruzioni a causare l’esplosione potrebbe essere stata una fuga di gas, che si sarebbe verificata mentre erano in corso delle operazioni di saldatura.

La vittima, dipendente di una ditta esterna, la Pellicciari srl, stava lavorando alla manutenzione di un silos in vetroresina. L’uomo si trovava all’interno di un cestello a 5 metri d’altezza; l’esplosione l’ha fatto cadere al suolo, facendolo morire sul colpo. Stando a quanto ha riferito l’Iren, nel momento dell’esplosione il silos in questione - destinato a contenere gli oli esausti - sarebbe stato vuoto.

Sono in corso le indagini per chiarire le cause dell’incidente ed individuare eventuali responsabilità.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO