Stagione termica dal 15 ottobre. Sala (Milano): "Non accendete i riscaldamenti"

La stagione termica scatta il 15 ottobre, ma fa ancora caldo.

Stagione termica 15 ottobre 2018 Appello di Sala a Milano

Il 15 ottobre scatta la stagione termica in quei comuni che appartengono alla zona climatica E, tra i quali c'è anche Milano. Tuttavia quest'anno le temperature non sono ancora così basse da rendere necessaria l'accensione dei riscaldamenti e così il sindaco del capoluogo lombardo Giuseppe Sala ha fatto un appello, ossia ha invitato i milanesi a non accendere i riscaldamenti negli edifici privati già da lunedì e ha detto che il Comune darà il buon esempio:

"Confermo che il 15 nelle scuole e nei nostri uffici non li accenderemo. Quando la temperatura si abbasserà li accenderemo immediatamente. Questo è un appello a milanesi e amministratori di condominio"

Poi ha spiegato:

"Abbiamo ancora tremila edifici privati a gasolio in città, il pubblico in questo è più avant, infatti dalla prossima stagione il Comune avrà riconvertito tutti i riscaldamenti a metano"

Il sindaco, che ha parlato ai cittadini in visita nel suo ufficio a Palazzo Marino in occasione delle Giornate d'autunno del Fai, ha anche avuto modo di lanciare una frecciatina al governo:

"In questo governo i temi ambientali sono spariti dall'agenda"

Stagione termica in Italia: zone e date


Italia - Zone climatiche per accensione riscaldamento

L'Italia è divisa in sei tipi di zone termiche, da quelle montane in cui non ci sono limitazioni (Zona F) a quelle meridionali e sul mare che possono accendere il riscaldamento per ultimi.
Le zone e le rispettive date in cui è possibile accedere il riscaldamento sono:

- Zona A: dal 1° dicembre al 15 marzo per 6 ore al giorno
- Zona B: dal 1° dicembre al 31 marzo per 8 ore al giorno
- Zona C: dal 15 novembre al 31 marzo per 10 ore al giorno
- Zona D: dal 1° novembre al 15 aprile per 12 ore al giorno
- Zona E: dal 15 ottobre al 15 aprile per 14 ore al giorno
- Zona F: nessuna limitazione

Per ogni comune italiano è indicata la somma delle differenze positive giornaliere tra la temperatura dell'ambiente (convenzionalmente fissata a 20 °C) e la temperatura media esterna giornaliera e l'unità di misura utilizzata è il grado giorno (GG).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO