Mega blitz a Ostia: 42 arresti tra rivali clan Spada. Salvini: "continua la pulizia"

arresti ostia rivali clan spada

Sono 42 gli arresti eseguiti dai carabinieri di Ostia tra i rivali del clan Spada che spadroneggiano nella città alle porte della capitale. Gli arresti sono stati eseguiti all'alba di oggi oltre che nel Lazio in Toscana, Lombardia, Marche e Campania.


Il clan sgominato oggi dai carabinieri del gruppo di Ostia sarebbe legato al clan Triassi, secondo gli inquirenti avversario degli Spada. Oltre ai 42 arresti i militari dell'Arma hanno sequestrato beni per 2 milioni di euro riconducibili a membri del presunto clan.

Il boss dell'organizzazione è secondo le accuse l'ex capo della banda della Marranella, già definita la nuova banda della Magliana, che negli anni Novanta aveva accumulato miliardi con l'usura, lo spaccio di droga, le rapine in gioiellerie, le scommesse clandestine, i furti negli appartamenti, la ricettazione e il riciclaggio.

A spalleggiare il boss del clan rivale degli Spada, due uomini già vicini al clan dei Triassi. Per gli arrestati le accuse mosse a vario titolo sono di associazione armata finalizzata al traffico di stupefacenti, sequestro di persona finalizzato all'estorsione, detenzione illegale di armi, ricettazione e minacce.

Salvini: "avanti così"

Il ministro dell'interno Matteo Salvini commenta così il blitz odierno: "42 arresti e beni sequestrati per almeno due milioni di euro. Continuano le pulizie di Ostia, grazie a una maxi operazione dei carabinieri e che ha coinvolto anche altre regioni d'Italia: dopo aver colpito gli Spada, ora è il turno di un altro clan. Grazie alle forze dell'Ordine, avanti così!".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO