Allerta Meteo: scuole chiuse a Roma e in diverse regioni

La protezione civile ha lanciato l'allarme per l'ondata di maltempo che sta interessando quasi tutto il territorio nazionale. Sono previste precipitazioni diffuse ed intense, con venti di particolare intensità su gran parte del Paese. La protezione civile ha lanciato l'allarme perché le abbondanti precipitazioni "potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche". Queste le regioni coinvolte: Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, province autonome di Trento e Bolzano, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Calabria e Sicilia.

Le precipitazioni più abbondanti sono attese sui settori alpini e prealpini, ma anche sulla Liguria e sulle zone interne appenniniche. Preoccupano particolarmente le previsioni per il Veneto. Il Presidente Luca Zaia ha firmato nel pomeriggio la richiesta di mobilitazione del Servizio Nazionale della Protezione Civile: "in considerazione delle previsioni elaborate dai modelli meteorologici ed idraulici che ipotizzano scenari riferibili agli eventi di piena del 1966 (…) l'eccezionalità della situazione, per la quale possono manifestarsi eventi con intensità tale da compromettere la vita, l'integrità fisica o beni di primaria importanza".

Molti sindaci, compresa la Raggi a Roma, hanno deciso di tenere chiuse le scuole nella giornata di domani a titolo precauzionale.

Maltempo: scuole chiuse

LAZIO

Roma, Marino, Fiumicino

VENETO

Venezia (comune e città metropolitana - anche martedì), Vicenza (città e provincia - anche martedì), Padova (e provincia), Treviso (e provincia), Rovigo, Belluno (e provincia),

LOMBARDIA

Vilminore di Scalve

TOSCANA

Livorno, Cecina, Rosignano Marittimo, Bibbona e Castagneto Carducci, Grosseto, Follonica, Manciano, Sorano, Pitigliano, Magliano in Toscana e Orbetello

LIGURIA

Genova (e provincia), Savona (e provincia, escluse Spotorno e Albisola), Imperia (e provincia) e La Spezia (e provincia)

PIEMONTE

In Val Borbera, a Vignole e Borghetto. Ad Acqui Terme resterà chiusa solo la scuola dell’Infanzia di via Savonarola.

FRIULI

Amaro, Ampezzo, Arta Terme, Attimis, Bordano, Cavazzo Carnico, Cercivento, Chiusaforte, Comeglians, Dogna, Drenchia, Enemonzo, Faedis, Forgaria nel Friuli, Forni Avoltri, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Gemona del Friuli, Grimacco, Lauco, Lusevera, Malborghetto Valbruna, Moggio Udinese, Montenars, Nimis, Ovaro, Paluzza, Paularo, Pontebba, Prato Carnico, Preone, Pulfero, Ravascletto, Raveo, Resia, Resiutta, Rigolato, San Leonardo, San Pietro al Natisone, Sappada, Sauris, Savogna, Socchieve, Stregna, Sutrio, Taipana, Tarcento, Tarvisio, Tolmezzo, Torreano, Trasaghis, Treppo Ligosullo, Venzone, Verzegnis, Villa Santina, Zuglio, Andreis, Arba, Aviano, Azzano Decimo, Barcis, Brugnera, Budoia, Caneva, Casarsa della Delizia, Cavasso Nuovo, Chions, Cimolais, Claut, Cordenons, Cordovado, Erto e Casso, Fanna, fiume Veneto, Fontanafredda, Frisanco, Maniago, Meduno, Montereale Valcellina, Morsano al Tagliamento, Pasiano di Pordenone, Pravisdomini, Roveredo in Piano, Sacile, San Giorgio della Richinvelda, San Martino al Tagliamento, San Quirino, San Vito al Tagliamento, Sequals, Sesto al Reghena, Spilimbergo, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto, Vajont, Valvasone Arzene, Vivaro, Zoppola, Castelnuovo del Friuli, Clauzetto, Pinzano al Tagliamento, Travesio e Vito d'Asio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO