Asti, temeva il pignoramento della casa: 90enne uccide il perito

L'uomo è deceduto all'ospedale di Asti.

carabinieri

Un perito del tribunale è stato ucciso questa mattina a colpi di pistola da un anziano di 90 anni, Dario Cellino, che temeva il pignoramento della sua abitazione da parte del tribunale.

È accaduto a Portacomaro, in provincia di Asti. L'uomo, un geometra di 44 anni incaricato dal tribunale, si era recato stamattina a casa dell'anziano per eseguire una valutazione dell'appartamento, ma al suo arrivo ha trovato il 90enne, ex titolare di un negozio di mobili, armato di pistola, che ha aperto il fuoco immediatamente, lasciando l'uomo in fin di vita davanti alla porta di casa.

I soccorsi e le forze dell'ordine sono intervenuti tempestivamente, ma il 44enne è deceduto poco dopo il suo arrivo in ospedale. L'anziano, invece, si è barricato in casa - non prima di aver aperto il fuoco contro i volontari della Croce Verde che hanno soccorso il 44enne - e si è arreso dopo un paio d'ore, consegnando la pistola regolarmente detenuta ai carabinieri.

L'anziano, secondo quanto si è appreso, vive in condizioni di degrado in quell'abitazione insieme alla figlia di 57 anni.

Foto | iStock

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO