Militare "furbetto": era in malattia da 10 anni, ma lavorava in un bar

Condannato a 4 anni e alla restituzione di 192mila euro

militare furbetto

Un militare, un caporalmaggiore dell’Esercito, è stato condannato a 4 anni di reclusione e alla restituzione di 192mila euro, ossia la somma degli stipendi percepiti indebitamente. Secondo quanto emerso dalle indagini che hanno portato alla sentenza del tribunale militare di Verona, il militare si è assentato dal posto di lavoro per 10 anni simulando ripetutamente malattia e invece di presentarsi al Reggimento Supporto Tattico e Logistico di Solbiate Olona (Varese) lavorava anche in un bar, in provincia di Salerno.

Inevitabile la condanna per simulazione d'infermità, truffa militare e diserzione. Per circa 10 anni, dunque, il caporalmaggiore ha presentato centinaia di certificati medici che vertevano prevalentemente su un problema ad una spalla, che gli impediva di svolgere regolare vita militare. I certificati venivano prodotti da diversi medici, davanti ai quali si presentava regolarmente con un tutore al braccio e lamentandosi per il dolore. Sottoposto ad indagini e appostamenti, in realtà, quando era fuori dagli ambulatori, il militare riusciva a guidare senza alcun problema ed a portare perfino il figlioletto in braccio. Alle visite di controllo disposte dagli organi militari, invece, pare non si sia mai presentato.

Le indagini sono state condotte dal pm Luca Sergio e alla loro conclusione hanno consentito ai giudici di affermare che il militare"furbetto" non avesse alcuna patologia invalidante, tanto da lavorare anche presso il bar di un circolo ricreativo sito nel luogo di residenza, in provincia di Salerno.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO