Folgaria: uccide il figlio della compagna e poi si spara

Si è asserragliato in casa mentre nel paesino scattavano le misure di sicurezza.

Tragedia famigliare Folgaria

Tragedia famigliare a Costa di Folgaria in provincia di Trento, anche se dalle fonti locali arrivano ancora notizie contrastanti. L'assassino è un uomo di 60 anni, Massimo Toller, che nel tardo pomeriggio di oggi (Second i vicini poco dopo le ore 19) ha sparato al figlio della moglie, un ragazzo di 26 anni secondo quanto riportato dall'Adige (ma secondo altre fonti ne avrebbe avuti 27 o 34). Nel frattempo la donna è riuscita a scappare da una portafinestra nel retro dell'abitazione e a rifugiarsi in un negozio vicino dove è stata poi raggiunta e mezza in sicurezza dalle forze dell'ordine e in seguito soccorsa da un'ambulanza della Croce Rossa locale perché in stato di shock (non dovrebbe però avere ferite).

Non è ancora chiara la dinamica di tutta la vicenda, perché, secondo alcune fonti, il 60enne si è barricato in casa, ha ucciso il figlio della moglie e poi si è sparato uccidendo anche se stesso. Secondo altre, però, avrebbe provato a fuggire. Questa seconda ipotesi scaturisce dal fatto che, dopo i primi spari, in paese sono scattate tutte le misure di sicurezza, le forze dell'ordine, ossia i Carabinieri e la polizia locale, hanno circondato la zona e avvertito tutti gli abitanti della frazione di restare chiusi in casa. Sono anche arrivati l'elicottero dei Vigili del Fuoco di Trento, l'equipe medico-sanitaria, ambulanze, auto medica con rianimatore e sono anche state bloccate tutte le vie di accesso al paese. Non si è ben capito se c'è stata una caccia all'uomo fuori dall'abitazione o se il 60enne si sia barricato in casa, né è stato ancora confermato che si sia sparato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO