Gilet Gialli: evacuati gli Champs Elysèes, 20 feriti - FOTO

Alcuni gruppi manifestanti hanno puntato sull'Eliseo, manganellate dagli agenti

24 novembre 2018 - Parigi nel caos a causa della protesta dei gilet gialli che oggi sono arrivati sugli Champs Elysèes invadendo anche le strade adiacenti. La polizia francese, in assetto antisommossa, ha lanciato lacrimogeni e usato, pare, anche i manganelli contro i manifestanti. I cosiddetti gilet gialli protestano contro l'aumento del prezzo del carburante e chiedono di incontrare il presidente francese Emmanuel Macron. In particolare la polizia è dovuta intervenire contro un gruppo che tentava di accedere alla Concorde e alla zona dell’Eliseo, residenza del presidente della Repubblica.

Dopo circa otto ore di guerriglia nel centro di Parigi, secondo quanto annuncia la portavoce della prefettura, Johanna Primevert, gli Champs-Elysees sono stati evacuati. L’ultimo bilancio ufficiale di cui riferisce l’Ansa parla di 20 feriti (uno gravemente ad una mano) di cui 4 fra i poliziotti. I fermi sono invece 34.

Dura la condanna da parte del presidente Emmanuel Macron: "Grazie alle nostre forze dell'ordine per il coraggio e la professionalità. Vergogna per quelli che le hanno aggredite", le parole pubblicate su Twitter. "Vergogna per quelli che hanno usato violenza contro altri cittadini e giornalisti - continua il ‘cinguettio’ del presidente francese - vergogna per coloro che hanno provato a intimidire dei politici. Non c'è posto per queste violenza nella Repubblica".


Francia, un 'Gilet giallo': "Ho una bomba. Voglio vedere Macron

23 novembre 2018

FRANCIA - Paura ad Angers, città di 150mila abitanti che si trova nel nord-ovest del Paese. La polizia è stata costretta ad intervenire perché un uomo con indosso un gilet giallo - simbolo della protesta contro l'innalzamento delle tasse sui carburanti - si è asserragliato in un centro commerciale dopo aver annunciato di avere con sé una bomba. L'uomo, subito identificato dalle forze dell'ordine, è un 45enne del posto con precedenti penali legati al traffico di stupefacenti.

Stando alle prime ricostruzioni avrebbe mostrato una granata, ma avrebbe anche aggiunto di avere degli altri esplosivi nel suo zaino. L'uomo ha chiesto che l'Eliseo apra le porte ai 'gilet gialli', chiedendo quindi un confronto con il Presidente Macron. Sul posto sono arrivate le teste di cuoio che stanno continuando a monitorare la situazione e contemporaneamente stanno cercando di convincere l'uomo a consegnarsi, rinunciando a questa azione folle.

Da una settimana vicino al centro commerciale in questione c'è un presidio dei 'gilet gialli' che hanno immediatamente preso le distanze dal gesto dell'uomo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO