Madre fa prostituire i figli di 3, 4 e 7 anni: un carabiniere tra i clienti

A raccontare gli abusi gli stessi bambini

siracusa prostituzione bambini

Siracusa - Una donna di 43 anni è stata arrestata con l’accusa di induzione alla prostituzione minorile e maltrattamenti contro familiari. Secondo il racconto dei suoi stessi bambini di 3, 4 e 7 anni agli operatori di una comunità cui erano stati affidati, gli stessi sono stati costretti a subire abusi sessuali. Il quadro ricostruito dagli inquirenti è per certi versi aberrante: la donna avrebbe venduto sessualmente i figli ad almeno due clienti, il consuocero di 46 anni ed un carabiniere di 41.

In cambio delle prestazioni sessuali dei bambini, i due avrebbero retribuito la madre, che avrebbe messo a disposizione anche la propria abitazione ed un garage. I fatti risalgono al 2016, anno in cui alla donna è stata sottratta la potestà genitoriale. Dopo essere stati tolti alla mamma, i bambini, due femmine ed un maschio, sono stati affidati rispettivamente ad una comunità e ad una famiglia. Una volta trovatisi in nuovi contesti e non oppressi dalla violenza psicofisica della madre, gli stessi hanno raccontato gli abusi che sono stati costretti a subire.

È per questo motivo e al termine dell’iter previsto dalle normative vigenti che il Gip ha convalidato proprio in questi giorni l’arresto sia della donna, sia del consuocero e del carabinieri. Questi ultimi dovranno rispondere davanti ai giudici dell’accusa di violenza sessuale aggravata.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO