Napoli: commerciante muore d’infarto per difendere cliente durante una rapina

commerciante morto d'infarto in rapina napoli

Un intero quartiere è rimasto attonito a Napoli per la morte, d’infarto, del salumiere che tutti conoscevano. Un colpo al cuore che ha colto Antonio Ferrara, di 64 anni, durante una tentata rapina nel suo piccolo supermarket, lo storico Pietruccio, in piazza Montesanto, alla Pignasecca, davanti all’ingresso della Cumana, nel cuore di Napoli.

Tutto è accaduto nel giro di pochi minuti ieri sera, verso l’orario di chiusura, un film visto e rivisto. Secondo una prima versione, il commerciante deceduto ha avvertito un malore al petto alla vista della pistola che il malvivente gli avrebbe puntato alla testa ma oggi Il Mattino aggiunge che don Antonio, come tutti lo chiamavano amichevolmente nel quartiere, "forse, almeno secondo le prime testimonianze", si sarebbe sentito male mentre cercava di difendere una cliente dal tentativo del rapinatore di derubarla.

Il malvivente vista la situazione, con il 64enne accasciatosi a terra, è fuggito a mani vuote facendo poi perdere le sue tracce a bordo di uno scooter guidato da un complice. Intanto Antonio Ferrara veniva soccorso e quindi portato al vicino ospedale Vecchio Pellegrini dove è morto poco dopo.

Ora gli investigatori sperano che le telecamere di sorveglianza della zona abbiano ripreso l'ingresso nel negozio del rapinatore (che portava grossi occhiali da sole) o almeno la fuga con il complice mentre nel quartiere qualcuno dice: "possibile che nessuno abbia visto niente?". Sul caso indaga la polizia.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO