Alghero, uccide la moglie e confessa il delitto

Michela Fiori

Femminicidio nella giornata di ieri ad Alghero, dove un uomo di 42 anni, Marcello Tilloca, ha strangolato la moglie Michela Fiori, di 40 anni, al termine di un violento litigio avvenuto nell'abitazione della coppia in via Vittorio Veneto.

Ad allertare le forze dell'ordine è stato lo stesso Tilloca, che dopo l'omicidio si è presentato dai carabinieri accompagnato dal suo avvocato e ha fornito una piena confessione, spiegando di non volersi rassegnare alla fine della sua relazione con la consorte, da lei voluta pochi mesi prima.

L'uomo, è emerso in queste ore, era stato denunciato soltanto un mese fa dalla sua compagna dopo un tentativo di estorsione. Il 42enne era riuscito a rubare il telefono cellulare della donna, che era invece convinta di averlo preso, ad aveva iniziato a contattarla in modo anonimo chiedendo 300 euro in cambio della restituzione del dispositivo. Alla fine l'identità dell'uomo era emersa e la compagna era corsa a denunciarlo.

Sembra inoltre che la 40enne, madre di due figli avuti insieme a Tilloca, si fosse in passato rivolta ad un centro antiviolenza, anche se non ci sarebbero tracce di denunce alle forze dell'ordine per aggressioni o atti intimidatori.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO