Bus fuoristrada a Cuba: 7 morti e 33 feriti nella regione di Guantanamo

Un autobus è uscito di strada a Cuba ribaltandosi e provocando 7 morti e 33 feriti, di cui 5 gravi. L'incidente è avvenuto nel pomeriggio di giovedì nella regione di Guantanamo, nota per il carcere di massima sicurezza, aperto da George W. Bush nel 2002, in cui gli USA hanno rinchiuso "nemici combattenti illegali" e presunti terroristi.

Carcere che Trump, a differenza del suo predecessore Obama, non ha nessuna intenzione di chiudere. Tornando all'incidente, secondo il quotidiano Juventud Rebelde tra i morti e i feriti potrebbero esserci cittadini europei e di altre nazionalità. Sul bus c'erano infatti 22 stranieri e 40 persone in tutto che stavano andando da Baracoa a l'Havana.

Su "40 passeggeri, 22 erano di paesi come Olanda, Inghilterra, Francia, Messico e Canada" spiega il quotidiano cubano. La nazionalità di cinque dei sette passeggeri morti non sarebbe stata ancora stabilita. Tra i cinque feriti più gravi ci sono due stranieri, ricoverati in ospedale.

In base a quanto raccontato da alcuni testimoni il bus si sarebbe ribaltato quando l'autista ha cercato di superare un altro mezzo ma secondo la versione dello stesso guidatore sarebbero state le cattive condizioni della strada, bagnata dalla pioggia e piena di curve, a far uscire il pullman di strada.

La zona di La Herradura, in cui si è verificato l'incidente, è una di quelle con il tasso di incidenti più alto lungo l'autostrada Guantanamo-Baracoa.


  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO