Vicenza: getta la figlia neonata a terra uccidendola, arrestata

uccide-figlia-neonata-vicenza.jpg

Sarebbe stata gettata a terra dalla madre la neonata di tre giorni morta la scorsa notte all'ospedale San Bortolo di Vicenza. Secondo quanto ipotizzano gli investigatoti dietro il gesto potrebbe esserci una crisi post partum.

Subito dopo la donna, di 41 anni, avrebbe tentato di togliersi la vita ferendosi alla gola con un coltello. La tragedia è avvenuta nella casa di famiglia, a Lisiera di Bolzano Vicentino. Il primo a intervenire dando l'allarme è stato il marito della donna e padre della neonata.

Arrivati sul posto, gli operatori del 118 hanno trasportato d'urgenza la neonata e la mamma al San Bortolo. Ricoverata in terapia intensiva pediatrica la bimba è morta qualche ora dopo. La madre si trova invece ricoverata nel reparto di Psichiatria. La donna è piantonata dai carabinieri della compagnia di Thiene che si occupano delle indagini sul presunto infanticidio.

A dicembre un caso analogo a Catania

A metà novembre scorso la polizia di Catania aveva arrestato una ragazza di 26 anni accusata di aver ucciso il figlio di tre mesi lanciandolo a terra. Troppo gravi le ferite riportate alla testa dal neonato. Dopo i sospetti del personale ospedaliero sulle cause del decesso, erano partite le indagini conclusesi con l'arreso della donna per omicidio aggravato.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO