Lecce, africano picchiato in casa: "Tornatene al tuo Paese"

lecce africano picchiato

Un ragazzo di 22 anni, Alhaji Turay, originario della Sierra Leone, è stato vittima di un’aggressione razzista da parte di un gruppo di ragazzi a Trepuzzi (Lecce). Il giovane africano si trova nel centro pugliese per lavorare come custode di impianti sportivi, ma evidentemente la sua presenza non è molto gradita ad alcuni residenti del luogo. Raggiunto presso la sua abitazione da alcuni ragazzi, Alhaji è stato aggredito dapprima verbalmente: "Nero, tornatene a casa". A quel punto, ha tentato di fuggire dalla finestra, ma uno degli aggressori gli ha lanciato addosso una sedia colpendolo alla schiena.

L’avvocato del giovane africano, Luigi Renna, ha denunciato l’accaduto affermando che non era la prima volta che il suo assistito fosse aggredito: "Non è la prima volta che il mio assistito viene aggredito, eppure è un ragazzo di una mitezza e di una gentilezza assolute. Il 6 ottobre fu aggredito con il suo amico africano Abas Sankoh da altri ragazzi che li colpirono con una mazza da baseball".

La nuova aggressione è avvenuta intorno all’una di notte e dopo essere stato colpito da una sedia, Alhaji è riuscito dapprima a nascondersi in mezzo ad alcuni cespugli, poi ha iniziato a correre verso la casa di alcuni amici, visto che gli assalitori non desistevano dal rincorrerlo e insultarlo. Una volta messosi al sicuro presso l’abitazione degli amici, il ragazzo della Sierra Leone è riuscito a telefonare ai suoi datori di lavoro, che a loro volta hanno allertato vigilanza e carabinieri. Trasportato in ospedale, al giovane africano sono state diagnosticate ferite guaribili in 20 giorni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO