Modena: donna trovata carbonizzata in auto, arrestato l’ex marito

donna carbinizzata a modena arrestato marito istock-531824357.jpg polizia scientifica

Per l’omicidio di Ghizlan El Hadraoui, la donna di 37 anni trovata carbonizzata ieri nella sua auto a Modena, è stato arrestato l’ex marito e connazionale Khalil Laamane. La donna, di origine marocchina, madre di due figli piccoli avuti con l’uomo, sarebbe stato uccisa con almeno quattro coltellate alla schiena e quindi data alle fiamme dentro la sua vettura.

Nelle ore immediatamente successive alla scoperta dell’omicidio, Khalil Laamane era stato portato in questura dove era stato interrogato per ore dagli agenti. Poi il provvedimento di fermo. Tra gli indizi a carico del sospettato particolarmente importante è stato il ritrovamento del portachiavi della donna da parte della polizia, portachiavi che l’uomo aveva cercato di far sparire. Laamane ora dovrà difendersi dall’accusa di omicidio premeditato.

Il cadavere quasi completamente carbonizzato della donna era stato rinvenuto ieri mattina da un carabiniere non in servizio e di passaggio nei pressi dell’inceneritore di Modena. Il corpo era sul sedile posteriore dell’auto vicino a una bottiglia forse usata per dare fuoco al veicolo. Dietro l’omicidio ci sarebbero "motivi passionali": l’uomo, secondo Il Resto del Carlino, non riusciva ad accettare la separazione dalla moglie avvenuta otto mesi fa e per questo l’avrebbe uccisa prima di bruciarne il corpo.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO