Milano, dirotta e incendia bus con dentro scolaresca: "Fermare le morti nel Mediterraneo" (VIDEO)

Ha incendiato un bus al cui interno si trovava una scolaresca, l’autista arrestato oggi dai carabinieri in provincia di Milano. L’autobus stava viaggiando lungo la strada provinciale 415 quando all'altezza di San Donato Milanese l’uomo ha dato alle fiamme il mezzo dopo aver versato della benzina all’interno.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, l’autista, un cittadino italiano di origine senegalese, ha sequestrato i suoi 51 passeggeri, studenti di una scuola e docenti, per dare poi fuoco al pullman tra Paullese a Pantigliate. L’uomo, già noto alle forze dell'ordine, aveva minacciato di volersi suicidare prima di appiccare le fiamme.

"Voglio farla finita, vanno fermate le morti nel Mediterraneo" avrebbe detto. L’incendio è stato prodotto con del carburante versato sui sedili e nel corridoio centrale del bus. Nessuno è rimasto ferito, ma dodici ragazzi e due adulti sono rimasti intossicati in modo leggero. Il pullman è andato completamente distrutto.

"Voleva arrivare sulla pista di Linate, ce l'aveva con il governo per le politiche sui migranti" ha raccontato un insegnante che era a bordo del mezzo. Quindi anziché riportare i ragazzini a scuola, dopo un'attività sportiva all’aperto, l’autista ha cambiato percorso e con un coltello in mano avrebbe detto rivolto alla scolaresca: "Andiamo a Linate, qui non scende più nessuno". È stato uno dei ragazzini che chiamando con il cellulare i genitori ha fatto scattare l’allarme.

L'autista del mezzo così si è trovato in breve in mezzo ai posti blocco: ne ha forzato uno dei carabinieri ma ha perso il controllo del bus, finendo con il mezzo contro il guardrail. A quel punto ha cosparso l’interno del pullman di benzina e gli ha dato fuoco ma il pronto intervento dei carabinieri, che entrati dalla porta posteriore hanno rotto i finestrini, ha messo in salvo studenti e professori.

Ousseynou Sy, questo il nome dell’arrestato, avrebbe precedenti per guida in stato di ebbrezza; come si trovasse a guidare un bus con una scolaresca è una delle domande a cui dovrà rispondere chi indaga.

Dirottatore bus indagato per strage

Il dirottatore del bus era intenzionato a compiere una strage a Linate, confermano i carabinieri che hanno fermato l’autista e che hanno salvato la scolaresca tirando fuori dai finestrini del bus gli studenti. "L'importante è la fine felice di un evento che poteva portare a un epilogo tragico. Grazie al coraggio dei ragazzi" ha commentato il comandante provinciale dei carabinieri di Milano Luca De Marchis.

Ousseynou Sy prima di dare fuoco al mezzo avrebbe detto "non si salverà nessuno". L’uomo è indagato per strage e sequestro di persona aggravato dalla minore età delle persone coinvolte.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO