Donna uccisa dal marito: Corte d’Appello annulla risarcimento ai figli minorenni

corte appello donna uccisa marito

"Il marito lʼavrebbe uccisa lo stesso": con questa motivazione la Corte d’Appello di Messina chiede la restituzione del risarcimento accordato in primo grado ai figli, per un totale di 259.200 euro. Marianna Manduca è stata assassinata nel Catanese nel 2007 e nel 2017, dopo 10 anni, i giudici di primo grado avevano riconosciuto la responsabilità civile dei magistrati rimasti inerti nonostante la donna avesse presentato ben 12 denunce. Allora, ai tre figli della donna era stato accordato un risarcimento perché in sostanza la magistratura non aveva fatto ciò che doveva fare per proteggere la loro mamma dal marito, Saverio Nolfo. Come si legge oggi sul Corriere della Sera, però, la Corte d’Appello ora chiede che il risarcimento sia restituito, perché sequestrare all’omicida il coltello con cui ha ucciso la moglie, non sarebbe stato sufficiente ad evitare la morte di Marianna, "dato il radicamento del proposito criminoso e la facile reperibilità di un'arma simile".

E non è tutto, perché i giudici scrivono che "nemmeno l'interrogatorio dell'uomo avrebbe impedito l'omicidio della giovane donna", poiché al massimo avrebbe potuto capire "di essere attenzionato dagli inquirenti". Insomma, poiché Nolfo aveva deciso di uccidere la moglie, l’eventuale intervento dei magistrati non avrebbe interferito nel suo piano criminale. Una sentenza, in definitiva, nettamente in contrapposizione con quella di primo grado, quando i giudici avevano parlato di "grave violazione di legge con negligenza inescusabile nel non disporre nessun atto di indagine rispetto ai fatti denunciati" e nel "non adottare nessuna misura per neutralizzare la pericolosità di Saverio Nolfo".

Mara Carfagna: "Denunciare i violenti è vano"

Mara Carfagna, vice presidente della Camera dei Deputati ha espresso tramite il proprio profilo Facebook incredulità e indignazione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO