Teramo, lei lo sposa dopo uno stupro: lui la picchia e la violenta di nuovo

lo sposa e lui la violenta teramo

Ha deciso di sposare l’uomo che l’aveva violentata, convinta che lui fosse cambiato dopo un periodo di cura. Ma non era così. Poco dopo le nozze per una 35enne di Teramo è ricominciato l’incubo: la donna è stata di nuovo percossa con ferocia e sottoposta ad abusi sessuali da parte dell’uomo, un coetaneo di origine nigeriana.

Il presunto orco questa volta è stato rinviato a giudizio per le ipotesi di reato di violenza sessuale e lesioni aggravate. Quando lei la prima volta lo perdonò, per gli abusi e le botte risalenti al 2014, ai magistrati disse:

"Lui è malato. Quando mi ha violentata aveva gli occhi fuori dalle orbite, mi parlava nella sua lingua".

I carabinieri al loro arrivo in casa della coppia trovarono la donna sotto shock e con i vestiti strappati. L’uomo venne quindi allontanato dall'abitazione e sottoposto a un tso (trattamento sanitario obbligatorio).

Poi il matrimonio e le nuove violenze, mentre quelle passate non sono oggetto delle attuali contestazioni dei magistrati. Il collegio giudicante questa volta si è affidato a uno psichiatra che dovrà eseguire una perizia per capire se l’indagato fosse capace di intendere e volere, quindi pienamente imputabile, quando commise gli abusi, secondo quanto riferisce Il Mattino.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO