Garlasco, l'ex fidanzato a cena con Chiara e le scarpe di Alberto Stasi scomparse

stasi%20libero.jpg

Dopo la scarcerazione di Alberto Stasi si torna a cercare un nuovo elemento possa dare un volto all'assassino di Chiara Poggi e che possa risolvere il giallo di Garlasco, che sembra sempre più intricato e lontano dalla fine.

Alberto è tornato a casa, si è detto felice ma timoroso dei sospetti che pesano su di lui, e gli inquirenti, ora, stanno tentando di trovare nuove piste. Si tornano a controllare tutte le telefonate (si parla di migliaia di numeri passati al setaccio), ma si analizza anche la figura di un ex fidanzato di Chiara, saltato fuori all'improvviso e forse tenuto in poco conto fino ad oggi.

Più sotto riportiamo la notizia che riguarda questo ex-fidenzato di Chiara, riprendendo parte di un articolo de La Stampa, ma prima è meglio concentrarsi sulle famose scarpe di Alberto.

Ieri sera, al Tg5, sono state mostrate le foto della ricostruzione dell'omicidio in casa Poggi, si sono viste quelle scale dove è stato trovato il corpo di Chiara, ed è ora più chiaro il fatto che per poter vedere il cadavere della ragazza era praticamente impossibile non calpestare il sangue, presente in abbondanza sulle scale.

Alberto Stasi non aveva le scarpe insanguinate, eppure ha visto il cadavere. Gli inquirenti hanno analizzato un video girato poco tempo prima, mentre Alberto si trovava a Londra, e si sono accorti di un paio di scarpe con una suola che corrisponde alle orme trovate in casa Poggi.

Quelle scarpe, tuttavia, sono scomparse. Alberto ha detto di averle buttate mentre ancora si trovava a Londra, ma per gli inquirenti quelle scarpe di marca erano troppo nuove per essere gettate via. 

Torniamo alla pista dell'ex fidanzato, facendo riferimento all'articolo del quale parlavamo prima. Ne riportiamo una parte.

Un personaggio nuovo
Sono le 9,30 di sera del 28 settembre. Seduto al bar Gobbi c'è il professor X. L'uomo è simpatico. Riconosce il giornalista. Poche battute e lì per lì racconta un fatto nuovo, forse ignoto nei suoi particolari più interessanti. La storia aggiunge un piccolo mistero alla vita trasparente della vittima. X ha avuto una confidenza da una sua allieva.

Un ragazzo ha rivelato che Chiara, qualche settimana prima di morire ammazzata, era stata a cena col suo ex fidanzato. E in quei giorni il ragazzo attuale non era a Garlasco ma a Londra. Fa un fastidioso freddo settembrino a Garlasco. Seduti in quel caffè, il 28 settembre, come nella canzone di Lucio Battisti, ci sono pochi avventori. Ma X tira da parte e specifica: «Ho parlato col mio avvocato e ho fatto una deposizione ai carabinieri di Garlasco, al maresciallo Marchetto, un bell'uomo». Il legale di X conferma tutto.

Le indagini proseguono, mentre si attendono i risultati dei Ris su tutti gli altri indizi raccolti in questo mese e mezzo. 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
400 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO