Maddie, diffuso dai genitori lo schizzo del rapitore senza volto

rapitore%20maddie%20senza%20volto.jpg

I genitori di Maddie, Madeleine McCan, dopo essere passati sotto l'ennesima bufera degli indizi a loro carico, tracce di fluidi corporei erano stati trovati nel bagagliaio dell'auto noleggiata dalla coppia, hanno ora diffuso uno schizzo che ritrarrebbe il rapitore nel momento in cui porta via la piccola Maddie, scomparsa in Portogallo il 3 maggio scorso.

Mentre ancora si tente di capire se i genitori di Maddie, Kate e Gerry McCann, possano essere realmente i carnefici, la speranza di poter avere un aiuto da questo schizzo è alta. Un solo particolare rende difficile l'identificazione: il disegno non riporta nessun tratto del volto del presunto rapitore.

Non per essere drastici, ma sarà difficile che questo disegno possa avere alcun tipo di valenza ai fini delle indagini. Certo, ci sono i colori degli abiti, l'altezza e la presunta età, già seganalate ai tempi alla polizia, la lunghezza e il colore dei capelli, un minimo di conformazione del viso, ma in realtà senza alcun tratto nel volto questa figura potrebbe essere collegata a chiunque.

Scrive il Corriere: I genitori di Madeleine McCann, la bimba britannica sparita il 3 maggio scorso nel sud del Portogallo, hanno diffuso lo schizzo senza volto dell'uomo che avrebbe rapito la figlia. Il disegno mostra un uomo dai tratti mediterranei, che cammina con un bimbo in braccio.

L'uomo - alto circa 1 metro e settanta, tra i 35 e i 40 anni, i capelli neri, la riga da una parte, giacca scura e pantaloni beige - porta in braccia una bimba con indosso un pigiama simile a quello che aveva Madeleine il giorno della sparizione. Il disegno è basato sulla descrizione di Jane Tanner, una degli amici che cenarono con Gerry e Kate McCann la notte in cui si persero le tracce della bimba.

Quella notte, la donna vide un uomo con un bimbo in braccio nella zona dell'appartamento dei McCann a Praia da Luz, e inizialmente non diede alcuna importanza al fatto perchè pensò si trattasse di un padre con la figlia addormentata.

Ecco spiegato il perchè del ritardo nella pubblicazione di questo simil-identikit. Ora le indagini per scoprire la reale fine della povera Maddie, scomparsa o uccisa ancora non si sa, potrebbero avvalersi di nuovi indizi: lacunosi, è vero, ma che comunque riaccendono la speranza.

Anche perchè i sospetti sui genitori sono terribili:avrebbero dato una dose troppo alta di tranquillanti alla bambina, uccidendola. E poi si sarebbero liberati del cadavere. L'ipotesi del rapimento, oltre ad accendere una speranza di trovare Maddie in vita, sarebbe decisamente mente orribile di quella prospettata dagli inquirenti.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO