Picchiata, stuprata, gettata in un fosso: è morta la donna aggredita a Roma

violenza%20sessuale%20roma.jpg

La notizia circolava già da oggi pomeriggio, ma la conferma della tragica morte della donna romana è arrivata solo stasera. Proprio mentre si discute del pacchetto sicurezza l'ennesima storia di violenza sulle donne torna a far capolino nella capitale italiana.

E se giorni fa a Milano un'aggressione inventata aveva gettato il panico tra i frequentatori della metropolitana, una brutale aggressione come quella di Roma, avvenuta alle 20.30 di sera, non può che gettare nel terrore le donne che, dall'entrata in vigore dell'ora legale, camminano sui marciapiedi con aria sospetta già alle 6 di sera.

Ma ripercorriamo la vicenda della donna di 47 anni che è morta stasera all'ospedale Sant'Andrea Giovanna Reggiani, E' stata aggredita, violentata e poi gettata in un fossato. E' accaduto la notte scorsa intorno alle 20.30 a Roma, nei pressi di viale di Tor di Quinto, in zona campo San Piero.

La polizia ha ora per le mani il presunto colpevole: si tratterebbe di un romeno di 23 anni, bloccato dagli agenti del Commissariato Ponte Milvio dopo aver ascoltato alcuni testimoni che lo hanno visto gettare la donna nel fossato.

Non solo, in casa del ragazzo è stata trovata la borsa della vittima. 

La ricostruzione dell'aggressione è da brividi.

La donna, secondo la ricostruzione degli investigatori, è stata trascinata con la forza in una baracca che si trova nelle campagne che circondano la fermata del trenino a Tor di Quinto. La donna, moglie di un capitano di vascello della Marina impegnato su un dragamine, viveva poco distante dalla stazione ferroviaria, negli alloggi della Marina Militare. Una zona isolata, circondata da campagna. Nella borsa di Giovanna Reggiani, trovata nella baracca dove è stata violenta, la polizia ha rinvenuto alcuni scontrini di negozi della capitale:è stata bloccata durante il ritorno a casa dopo un pomeriggio passato a passeggiare e fare compere nel centro di Roma. La donna, come hanno accertato gli investigatori della polizia e i medici del pronto soccorso, ha tentato disperatamente di difendersi dalle violenze e dalle sevizie. Per questo sarebbe stata anche picchiata selvaggiamente.

Ma a placare le ire razziali, che esplodono con tutta la loro ferocia soprattutto in questi casi, quando l'autore di un simile efferato delitto è un immigrato, arriva questa notizia:

È stata una donna romena a dare l'allarme alla polizia raccontando di aver visto un uomo allontanarsi «in un campo con una donna sulle spalle, come se fosse svenuta». La polizia della capitale ha subito avviato le ricerche inviando una volante nella zona di Tor di Quinto. Poco dopo, in un fossato, la scoperta del corpo della donna.

Ora si attendono gli esiti dell'autopsia. La ferocia di questo gesto, siamo sicuri, scatenerà polemiche già dalle prossime ore.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO