Caltanissetta: rito di affiliazione alla mafia nigeriana (VIDEO)

Next video

Fabrizio Moro - Pensa VIDEO contro la MAFIA..

Clear

Dai due pentiti della mafia nigeriana che hanno portato ai 13 arresti da parte della squadra mobile di Palermo e dalle microspie installate dagli stessi agenti sono emersi particolari inquietanti. Soprattutto quelli relativi ai riti di affiliazione, addirittura più cruenti di quelli della malavita “nostrana”. Tramite dispositivi tecnologici, le forze dell’ordine hanno registrato un rito di affiliazione: il nuovo adepto viene prima spogliato e poi presto a calci, pugni e schiaffi. In seguito gli viene chiesto di bere un intruglio all’interno del quale ci sono le sue lacrime e il suo stesso sangue, ma non solo. I penti rivelano che vi vengono mescolati anche alcol, riso e tapioca. Poi, prima di essere considerati affiliati alla propria costola della mafia nigeriana, gli adepti devono prestare il seguente giuramento: “Debitamente giuro di sostenere Eiye confraternita moralmente, spiritualmente, finanziariamente e in qualsiasi altro modo e se non lo faccio, che il vulture (avvoltoio, ndr) spietato mi strappasse gli occhi…”.