Un professore si fuma una canna in classe... YouTube lo incastra!

cannoneprof.jpg

Professori, state attenti a YouTube. O meglio... ai videofonini. Ormai la scuola italiana è un edificio 2.0 visibile da tutti tramite un computer e una connessione a internet. Ci siamo abituati a vedere pestaggi tra studenti, bravate varie, lapdance nei cessi e perizomi di minorenni e professoresse, ma la canna di un professore ci mancava.

La new entry del web è proprio questa. Un video di un minuto circa caricato su YouTube che mostra un professore intento a fumare un bel cannone comodamente seduto alla cattedra. Pare che sia stato girato all'istituto tecnico Marco Polo di Firenze (così viene riportato nella descrizione del filmato).

Va interpretato l'inizio del filmato dove il professore sembra avere accettato lo spinello da alcuni studenti. Poi fuma tranquillamente, mentre la ragazza con il videofonino se la ride: "Prof, complimenti, bravo bravo... anche le canne!". Poi aggiunge: "Guardalo, se apre qualcuno ora lo mandano via". Alla fine svela che fine farà il video: "Si manda su internet!".

E adesso cosa accadrà? Su corriere.it si legge: La notizia è caduta come una bomba sulla scuola fiorentina e in questo momento il dirigente scolastico è in riunione anche per valutare se prendere provvedimenti. Il professore sotto accusa insegna educazione fisica ed è molto benvoluto dagli studenti. "E' uno di noi, facevamo poca ginnastica magari, ma chiacchieravamo molto", dicono alcuni degli studenti che in questo momento si chiedono cosa accadrà al loro professore preferito. "Che il video sia stato ripreso dentro quell’istituto è appurato - spiega il direttore dell’ufficio scolastico regionale, Cesare Angotti - Bisogna capire di cosa si sia trattato e, fondamentalmente, se quella fosse davvero una canna". "Il preside sta facendo degli accertamenti - aggiunge Angotti - Dovrà ascoltare la versione del professore e degli studenti. Poi si aprono i procedimenti di legge. Noi attendiamo gli atti e provvederemo con l’urgenza che il caso richiede".

Staremo a vedere. Intanto teniamo gli occhi sui portali di video sharing. Lì possiamo testare lo stato di salute della nostra scuola. Pensate un po' come siamo messi...

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO