Meredith, prosegue la polemica sul video di Telenorba (e i tre indagati restano in carcere)

meredith%2056789.jpg

Restano in carcere Raffaele Sollecito, Amanda Knox e Rudy Guede, accusati dell'omicidio di Meredith Kercher, trovata morta nel suo appartamento di Perugia il 2 novembre scorso.

La I Sezione della Corte di Cassazione ha respinto il ricorso presentato dai legali dei tre indagati, confermando l'ordinanza con la quale il Tribunale del Riesame di Perugia aveva convalidato la custodia cautelare.

E proprio alla vigilia della decisione della Cassazione, l'emittente televisiva pugliese Telenorba ha mandato in onda un filmato girato dalla polizia scientifica sulla scena del delitto, per dimostrare – secondo il direttore di Tg Norba, Enzo Magistà – alcune “leggerezze investigative”.

Immagini crude: la telecamera inquadra il corpo della studentessa, il sangue, il reggiseno strappato, il piede che sbuca dal piumone. Ne avevamo già parlato ieri, quando abbiamo preso la decisione di non pubblicare il video.

Qui trovate le uniche foto che ci siamo sentiti di pubblicare. 


Create polls and vote for free. dPolls.com

Immediata la reazione del Garante della privacy e dell'Ordine dei Giornalisti della Puglia, che hanno già richiesto la registrazione della puntata. “E' in gioco la dignità della persona, ancorché defunta” spiega il Garante. L'Ordine, invece, deciderà l'8 aprile se i giornalisti che hanno realizzato la puntata abbiano violata la deontologia professionale.

La sorella di Meredith, Stephanie Kercher, informata dal suo legale della messa in onda del filmato, si dice “sconcertata e turbata”. Lo stesso avvocato, Francesco Maresca, definisce la decisione di trasmettere il filmato “la manifestazione di una rozza scelta giornalistica”.

Decidendo di trasmettere le immagini dello scoprimento del cadavere di Meredith non ho inteso ledere o violentare la dignità di alcuno, ma solo fare il mio dovere rispetto ad un evento di particolare importanza e rilevanza sociale”. Tenta di giustificarsi così il direttore di Tg Norba, Enzo Magistà. Ma le proteste indignate dei telespettatori hanno comunque spinto l'emittente televisiva pugliese a cancellare la replica della puntata.

Forti le critiche piovute dalla blogosfera. "Questo è fare informazione?" si chiede Kilombo. "C’è solo da sperare che un magistrato di buona volontà scovi chi tra le forze dell’ordine ha diffuso e presumibilmente venduto il filmato" scrive Gery Palazzotto, dopo aver definito Telenorba "una pattumiera dotata di antenna"

Tele dico io afferma che è stato valicato "il confine della decenza". Antonio Vergara aggiunge: "Meredith aspetta ancora di trovare giustizia mentre gli altri non sanno far altro che offenderla". Ognuno di noi però dovrebbe porsi una semplice domanda: se avessi avuto tra le mani il video... cosa avrei fatto?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO