Usa: il Papa parla all'Onu, ma la blogosfera continua a discutere dei preti pedofili

usa%20cronaca.jpg

UPDATE Ore 18.00
: Benedetto XVI ha pronunciato il suo discorso davanti ai rappresentanti delle Nazioni Unite. Il Papa ha parlato del ruolo dell’Onu, dicendo che  “i problemi del mondo hanno bisogno di soluzioni collettive. Nel contesto delle relazioni internazionali, è necessario riconoscere il superiore ruolo che giocano le regole e le strutture ordinate a promuovere il bene comune e a difendere la libertà umana”. Ha poi parlato della lotta al terrorismo, da condurre “in buona fede, nel rispetto della legge e nella promozione della solidarietà nei confronti delle regioni più deboli del pianeta” e lanciato un duro monito contro la ricerca scientifica che rischia di mettere in discussione “l'ordine della creazione” minacciando il “carattere sacro della vita”. 

Pace nel mondo e diritti umani saranno i temi principali del discorso che il Papa pronuncerà oggi al palazzo di vetro dell'Onu davanti ai rappresentanti di 192 nazioni.

E' il terzo giorno della visita pastorale di Benedetto XVI negli Stati Uniti, viaggio che Papa Ratzinger Blog continua a seguire passo passo. Anche il blogger americano Rocco Palmo continua a tenerci aggiornati sui programmi del Pontefice e a pubblicare i testi integrali dei discorsi pronunciati dal Papa. Luigi Accattoli, invece, propone alcune riflessioni sulla croce usata da Benedetto XVI nelle celebrazioni americane. (Foto tratta da Papa Ratzinger Blog)

Ma il tema dominante della visita pontificia, continuamente richiamato dal Papa, sembra essere quello dello scandalo dei preti pedofili. Anche ieri, durante l'omelia della Messa celebrata allo stadio di Washington, ha detto: “Nessuna mia parola potrebbe descrivere il dolore e il danno arrecati da tali abusi. Sono già stati fatti grandi sforzi per affrontare in modo onesto e giusto questa tragica situazione e per assicurare che i bambini possano crescere in un ambiente sicuro”.

Poi l'incontro, lontano da giornalisti e telecamere, con alcuni uomini e donne che da bambini sono stati vittime di abusi sessuali da parte di preti pedofili, incontro commentato anche dal blog del New York Times.

Ma proprio su questo gesto del Papa si scatenano le reazioni della blogosfera: secondo Malvino i sei adulti che da bambini sono stati vittima di abuso sessuale ora sono vittime di un abuso mediatico. Anche per Diary queste persone si sono “sobbarcate l'ulteriore violenza di incontrarsi con il capo dei loro carnefici”, mentre Di tutto di più si chiede se il problema è che questi preti si sono fatti scoprire.

Nessuna voce, finora, a favore del gesto simbolico di Benedetto XVI. Ma forse si è trattato di un piccolo passo positivo che però, se non sarà seguito da gesti concreti, non cambierà le cose. 

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO