Londra, continua il giallo dei due francesi: Scotland Yard indaga e il Sun racconta il killer

francesi-9luglio.jpg 

Scotland Yard ha annunciato in un comunicato che la polizia britannica ha ottenuto ieri una proroga di 36 ore per la custodia del 33enne arrestato lunedì nell'ambito dell'indagine sulla morte dei due studenti francesi, Gabriel Ferez e Laurent Bonomo, drammaticamente uccisi a Londra.

Dal comunicato diffuso dalla polizia si legge che ''Il mandato ci permette di trattenere l'uomo di 33 anni in custodia per un nuovo periodo di 36 ore'', la proroga è stata accordata da un giudice del tribunale di Greenwich.
Finito questo termine la giustizia potrà o prorogare nuovamente il fermo o rimettere in libertà il sospettato. L'uomo si era presentato in commissariato spontaneamente dichiarando: Io ho ucciso i due studenti francesi.
L'interrogatorio dell'uomo però è stato possibile solo nella giornata di ieri poiché prima è stato necessario un ricovero in ospedale a causa di gravi ustioni a un braccio e a una mano.

Il tabloid inglese Sun ha riferito che il fermo del sospetto ha avuto risvolti farseschi. Infatti quando l'uomo si è presentato alla polizia dichiarando di essere il killer, il poliziotto alla reception gli avrebbe risposto “si accomodi nella waiting room (sala d'aspetto)”. A quel punto l'uomo sarebbe andato in escandescenza.

Scotland Yard mantiene massimo riserbo sull'andamento delle indagine e un portavoce della polizia dichiara: “Al momento non sappiamo quante persone siano coinvolte. Sinora non ci sono incriminazioni”.

studentifrancesi3-9luglio.jpg

Un corteo silenzioso composto da circa 600 persone, lunedì 7 luglio, ha sfilato in memoria di Gabriel Ferez e Laurent Bonomo  “all'école d'ingénieurs Polytech' Clermont-Ferrand”.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO