Perugia, nuove foto della casa di Meredith. Le motivazioni dell'accusa per Amanda Knox, Rudy Guede e Raffaele Sollecito

MeredithKercherL.jpg

Ennesimo capitolo per l'omicidio di Perugia. Dopo foto (pubblicate e non), video, articoli su articoli, interviste , dichiarazioni dei protagonisti, commenti, chiacchiere e dibattiti televisivi, ebbene ecco delle novità: complice lo scoop di Tgcom.

Proprio Tgcom pubblica le foto della casa di via della Pergola dove è avvenuto il terribile omicidio di Meredith Kercher. Omicidio per cui l'11 luglio scorso è stata data la notizia del rinvio a giudizio nei confronti dei tre indagati: Raffaele Sollecito, l'americana Amanda Knox e l'ivoriano Rudy Hermann Guede. Il pm Giuliano Mignini ha infatti confermato le accuse nei confronti del trio di imputati; ora si attende solo la data dell'udienza preliminare che sarà fissata dal gip Claudia Matteini.

Dunque, le foto odierne non hanno nulla a che vedere con quelle pubblicate da Telenorba dove si vedeva il cadavere nudo di Meredith con evidenti segni sulla schiena, la mano insanguinata e il famoso reggiseno sul quale sono state trovate le tracce di dna. Ecco quelle foto avevamo scelto di non pubblicarle, per una forma di rispetto nei confronti della vittima e dei familiari.

perugia3.png

Quelle di oggi sono immagini comunque drammatiche ma dignitose. Sono istantanee scattate dalla polizia scientifica il giorno successivo all'omicidio.

Scatti che mostrano il bagno e la stanza della casa in cui Mez viveva e dove è stata uccisa. Si vede una stanza da letto messa a soqquadro, secondo i pm, da Raffaele e Amanda per depistare le tracce e simulare un furto. A terra c'è il corpo della studentessa inglese coperto da un piumone. Vicino al cadavere la sua biancheria intima sporca di sangue. Sulle pareti tante foto e a terra sangue.


perugia1.pngLe immagini del bagno mostrano tracce ematiche della Knox sul rubinetto e sul tappeto un'impronta di un piede. Proprio le tracce lasciate in bagno avrebbero incastrato i tre indagati. La presenza di Rudi Guede è stata confermata da un pezzo di cartaigenica recuperato nel water. Dalle stesse si possono poi vedere le analisi fatte con il luminol  che mostrano i piedi dei tre indagati.

Secondo le carte avanzate dalla accusa, riferisce Tgcom, queste sono le motivazioni che inchiodano il trio: "L'hanno violentata, strozzata e sgozzata per poi lasciarla morire dissanguata e al tempo stesso soffocata dal suo sangue. Poi hanno inscenato un tentativo di furto e occultato le prove". L'accusa ha poi aggiunto la testimonianza di un albanese che quella notte dice di aver visto fuori dalla casa di via della Pergola Amanda e Raffaele: lei armata di coltello, lo avrebbe minacciato.

Per vedere tutte le immagini cliccate qui

Qui sotto le immagini che avevamo pubblicato qualche tempo fa:

mez1.jpgmez2.jpgmez3.jpg
mez4.jpgmez5.jpgmez6.jpg
  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO