Firenze, ragazza violentata da 7 amici: uno degli arrestati è regista di film horror

ss.jpg

Circondata e violentata da sette "amici" all'uscita dalla Fortezza da Basso a Firenze.

Questa la tragica notte di una ragazza di 22 anni, studentessa all'università di storia dell'arte. Tra gli indagati, tutti italiani fra i 20 e i 25 anni, incensurati e di buona famiglia c'è Lorenzo Lepori regista e attore sperimentale di film splatter.

Sangue, satanismo e soprattutto esaltazione della violenza di gruppo: erano questi i caratteri principali del suo repertorio di regista e sceneggiatore. "Il Vangelo secondo Taddeo", la storia di un prete vendicatore o  "Resurrezione di cuori", di cui su myspace confessa di aver ultimato le riprese l'11 marzo scorso, In una scena della sua ultima prova da cineasta,si vedono uomini incappucciati che afferrano una ragazza durante un rito sacrificale. In un'altra è lui il protagonista: con la faccia coperta di sangue conficca un coltello fra le mani di una ragazza agonizzante in una vasca.

resurezzione.jpg violenza.jpg resurezz.jpg lepori1.jpg lepori.jpg lepori1.jpg resur03.jpg violenza3.jpg

La ragazza fiorentina lo aveva conosciuto all'accademia teatrale e aveva partecipato come attrice ad alcuni "short" messi su YouTube dall'autore a sfondo sadico-satanico, girati in una villa di Montecatini. La sera fra il 25 e il 26 luglio, Lorenzo l'aveva invitata a incontrare un gruppo di amici alla manifestazione che si svolge nella antica Fortezza da Basso di Firenze, dove ci sono locali, spettacoli, una pista da ballo. E' cominciata così una notte da incubo.

Nella denuncia presentata alla polizia ha raccontato che i ragazzi, alcuni dei quali conosciuti solo quella sera, l'avevano fatta bere forte: una, due, tante tequile. Poi qualcuno si era fatto pressante. Ma c'era gente, lei non aveva paura. Quando però, verso le 3 di notte, si sono allontanati dalla festa, e mentre lei li stava salutando per andare a riprendere la sua bicicletta, i sette giovani - ha raccontato - l'hanno trascinata verso un angolo buio e poi infilata a forza in una macchina, dove a turno hanno abusato di lei.

La ragazza sarebbe stata abbandonata intorno alle 4.30 e, sotto choc e confusa, sarebbe andata all'ospedale, dove i sanitari le hanno riscontrato i segni della violenza.

"Nessuno - hanno spiegato gli investigatori - si è accorto di quanto stava accadendo: il luogo dove sono avvenuti i fatti é appartato"."L'hanno stuprata dopo averla fatta bere tanto e averla ridotta in condizioni tali da non poter reagire",

Quando l'incubo è finito e lei si è ritrovata finalmente sola in una piazza non lontana dalla Fortezza, era così umiliata e disperata che ha avuto la tentazione di gettarsi giù da un ponte.

La notte scorsa gli investigatori della squadra mobile sono riusciti a raggiungere tutti e sette i ragazzi, in varie città toscane, e li hanno fermati. Sono tutti accusati di violenza sessuale di gruppo con l'aggravante di aver fatto ingerire alla ragazza sostanze alcoliche. Rischiano fino a 18 anni di carcere.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO