Caso Eluana, polemiche dopo lo stop del pg di Milano. Parla il suo medico: "Ricorso ideologico"

euthanasia.jpgAncora incerta la sorte di Eluana Englaro, la donna in coma vegetativo dal 1992 a seguito di un incidente stradale. Del suo caso ne abbiamo più volte parlato, mettendoci in gioco e schierandoci apertamente: chi a favore della vita e chi a favore della fine di quella vita che vita non è.

Dopo poi che i Giudici della Corte d'Appello di Milano hanno autorizzato l'interruzione del trattamento di alimentazione ed idratazione forzati è stato un continuo susseguirsi di commenti e dichiarazioni: da Giuliano Ferrara ad Adriano Celentano, dal cardinal Bagnasco a Mina Welby

Eluana_Engralo.jpg

Il risultato? Caos su caos. Ora l'Assemblea di Montecitorio ha deciso di dichiarare il conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato contro la sentenza. Parlamento vs Corte di Cassazione: chi avrà la meglio? Il solo pensiero fa rabbrividire perchè per 16 anni la politica italiana ha completamente ignorato il caso di Eluana, e scrive Scheggedivetro: "Per 16 anni il parlamento non ha pensato che fosse necessario legiferare su questa materia. Perchè i vari La Loggia, i vari Quagialarello si sono svegliati solo oggi ? e perchè in questo paese il mondo politico si sveglia solo il giorno dopo che un tribunale ha emesso una sentenza ?".

Il Presidente del Senato Renato Schfani, ha auspicato: "Mi auguro che il Parlamento possa legiferare su una tematica delicatissima come quella sul testamento biologico''. Proprio i senatori sono chiamati a votare il conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato.

Nel frattempo la Procura generale milanese ha presentato un ricorso contro l'ordinanza della Corte d'Appello che ha dato il via libera alla sospensione dei trattamenti terapeutici di Eluana; con la richiesta anche della sospensione dell'esecuzione del provvedimento. Riporta l'Agenzia Asca che il medico di Eluana, Carlo Alberto Defanti, a seguito del ricorso ha dichiarato: "E' un ricorso ideologico copiato dagli studi dei medici cattolici.(...) Appena uscita la sentenza mi sono premurato di rivedere Eluana, perchè sono un medico e non faccio del male ai miei pazienti. E purtroppo ho dovuto accertare che le sue condizioni non erano cambiate, ragionevolmente non ho dubbi e non stava a me chiedere altri esami. Ogni diagnosi non si basa su certezze ma su altissime probabilita': quello della procura e' un appiglio tecnico per sostenere una posizione ideologica''.  

Chissà se dopo questo immenso patatrac sarà colmato il vuoto in materia di testamento biologico ed eutanasia. Ci fa notare Passineldeserto che sarebbe necessaria una: "conformazione di una nuova prassi legislativa e medica che chiedere di essere approfondita al massimo grado, per il bene di tutti".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO