E' morto Andrea Pininfarina: travolto da un'auto mentre era in vespa

pin.jpg

UPDATE! Ore 12.20: Dalle prime indiscrezioni Pininfarina era alla guida di una Vespa GT60 di colore grigio quando all'altezza di via Filippo Turati, a Trofarello, è stato investito da una Ford Fiesta di colore rosso guidata da un uomo di 78 anni.

L'automobilista, avrebbe avuto la visuale parzialmente ostruita da un furgone che stava scaricando materiale edile parcheggiato lungo via Torino e a causa di questo non avrebbe dato la precedenza a Pininfarina. La salma è stata trasferita presso la camera mortuaria del cimitero di Chieri, a pochi chilometri di distanza. L'automobilista è stato ricoverato in stato di shock presso l'ospedale di Moncalieri.

Alcune immagini dell'incidente (dalla Stampa e Corriere.it

01.jpg02.jpg03.jpg

---------------------------------------------------------------------------- 

pininf.jpg

E' morto questa mattina, in un incidente stradale alle porte di Torino, a Trofarello, Andrea Pininfarina. E' stato investito da un'auto mentre era alla guida della sua moto, è probabile che Pininfarina si stesse recando nella sede dell'omonima azienda non molto distante dal luogo in cui è accaduto l'incidente. Aveva 51 anni.

I primi ad arrivare sul luogo dell'incidente sono stati i vigili urbani e il 118. Inutili i tentativi di rianimazione, Pininfarina è morto sul colpo. 

L'imprenditore era membro del consiglio direttivo di Confindustria, Presidente e AD della Pininfarina SpA. Era stato nominato Cavaliere del Lavoro nel giugno del 2005.
Ha rappresentato la terza generazione di una famiglia di imprenditori che hanno sempre coniugato tradizione e innovazione.

Nel 2004 era stato inserito dal settimanale statunitense “Businessweek” tra le “25 stars of Europe”, nella categoria dedicata agli innovatori, mentre nel 2005 è stato nominato Eurostar da “Automotive News Europe”. È stato inoltre presidente di Federmeccanica e dell’Unione Industriale di Torino.

Lascia moglie e tre figli. 

Di seguito la sua biografia tratta dall sito della Federazione Nazionale dei Cavalieri del lavoro.

Nel 1982, l’anno dopo la laurea in ingegneria meccanica al Politecnico di Torino, inizia la propria attività lavorativa negli Stati Uniti presso la Freuehauf Corp. Nel 1983 ritorna in Italia con l’incarico prima di coordinatore, poi di program manager del progetto Cadillac Allanté, di cui assume la responsabilità delle fasi non solo di progettazione, ma anche di realizzazione del prodotto e di esecuzione dei processi. Contemporaneamente, nell’ambito dello sviluppo delle relazioni con General Motors, è artefice dell’apertura a Troy nel Michigan della Pininfarina North America. Successivamente viene nominato condirettore generale di Industrie Pininfarina e poi direttore generale. In questi anni ingegneria e sviluppo diventano il fulcro per l’espansione delle attività produttive. In particolare, dal 1987 il Gruppo estende la sua attività verso tutti i settori del disegno industriale, al di là di quelli tradizionali dei mezzi di trasporto. Nel 1994 diventa amministratore delegato di Industrie Pininfarina e, nel 2000, amministratore delegato di Pininfarina Ricerca e Sviluppo, società incorporate il 1° gennaio 2004 nella capogruppo Pininfarina SpA. In questi anni la Pininfarina si trasforma da fornitore a partner e si dà un nuovo modello organizzativo, in cui sono declinate creatività, ricerca e qualità totale. Dal 1° luglio 2001 è amministratore delegato della capogruppo, Pininfarina SpA, carica alla quale si aggiunge, il 12 maggio 2006, anche quella di presidente. Oggi la Pininfarina è uno dei maggiori fornitori di servizi in campo automobilistico, in grado di offrire ai costruttori soluzioni creative basate sul suo know-how e la sua flessibilità attraverso ogni fase di design, engineering di prodotto e di processo, produzione di veicoli di nicchia, in qualità di partner a ciclo completo “chiavi in mano” o di fornitore di servizi specifici. La società ha più di 3.000 dipendenti e sedi in Italia, Francia, Germania, Svezia, Marocco e Cina. L’attuale gamma produttiva include 5 nuovi modelli: Volvo C70, Alfa Romeo Brera, Alfa Romeo Spider, Ford Focus Coupé-Cabriolet, Mitsubishi Colt CZC. Da maggio 2003 è “Chevalier de la Légion d’Honneur” e, da maggio 2004, vice presidente di Confindustria per il Centro Studi.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO