Maddie McCann, nuovi drammatici sviluppi: forse rapita da una rete di pedofili belga

maddie2.jpg

Sembra farsi sempre più corposa la pista secondo la  quale la piccola Maddie McCann  sia stata rapita su commissione di una rete di pedofili.

Dalle pagine del quotidiano The Sun si evince infatti che una rete di pedofili belga, tre giorni prima del rapimento di Maddie, aveva chiesto una bambina di circa tre anni.

La dinamica del doloroso rapimento sarebbe la seguente: ricevuta l'ordinazione, un uomo, collegato all'organizzazione pedofila avrebbe scattato delle fotografie alla piccola che poi avrebbe spedito all'acquirente che giudicando la bambina adatta, l'ha fatta portare via.

Questo è quanto si legge in una e-mail interna della polizia inglese datata 5 marzo 2008, spedita dal numero due dell'Intelligence britannica, e resa nota dal tabloid inglese.

thesunmaddie.png

Proprio ieri, dai media inglesi, erano trapelate due importantissime scoperte.

La prima riguardava un'immagine ripresa in una stazione di servizio poco lontano da  Praia de Luz dove alloggiava la famiglia McCann, che risale a sole 13 ore dopo la scomparsa di Maddie.

La seconda testimonianza è ancora più agghiaccinate e riguarda le affermazioni di Anna Stam, una commessa di Amsterdam che ha dichiarato di aver parlato con una bambina della stessa età di Maddie pochi giorni dopo la sua misteriosa sparizione. (qui maggiori dettagli). Una rivelazione quest'ultima che potrebbe ricongiungersi alla rete di pedofili belga, poichè Amsterdam dista dal confine belga solo 60km.

Per ora della bimba inglese ancora nessuna traccia.

Il portavoce della famiglia McCann Clarence Mitchell, si dice sconvolto, e afferma:"È tragico che tutto ciò si sappia solo ora"; e ha poi dichiarato : "Dobbiamo assolutamente sapere che cosa è successo perché queste sono esattamente il genere di informazioni che avremmo dovuto conoscere se il caso fosse stato seguito in maniera appropriata dalla polizia".

Dure, durissime le critiche nei confronti della polizia portoghese, giudicata incompetente e superficiale. 

amaralmaddie.jpg

Nel frattempo, c'è chi sulla vicenda ha deciso di dare la sua personale interpretazione: Gonçalvo Amaral, il primo detective che seguì le indagini su Maddie, ha pubblicato in questi giorni un libro in cui promette rivelazioni eclatanti contro i McCann che lui ritiene gli unici e soli responsabili della sparizione di Maddie.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO