Il papà di Tommaso Onofri colpito da infarto, è grave: sul web molti messaggi di solidarietà

paolo_onofri2.jpg UPDATE! Mercoledì 20 agosto:
Ancora gravi le condizioni di Paolo Onofri, colpito da crisi cardiaca 9 giorni fa. L'uomo ieri è stato trasferito in elicottero dall'ospedale di Trento a quello di Parma. La prognosi rimane riservata.
                    --------

Paolo Onofri, padre del piccolo Tommy, è ancora ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale di Trento dopo l'infarto che lo ha colpito lunedì pomeriggio scorso, mentre era in vacanza sui monti nei pressi di Folgaria.

Cesare Fontanesi, marito della sorella di Paola Pellinghelli, moglie di Onofri e mamma del piccolo Tommy, rapito e ucciso il 2 marzo 2006 a Casalbaroncolo (Parma) da Mario Alessi, ha confermato che le condizioni sono molto serie:
"I medici stanno cercando di stabilizzare le sue funzioni vitali, ma bisogna valutare anche i danni cerebrali''. A preoccupare maggiormente è il fatto che Onofri e' rimasto per parecchi minuti in arresto cardiaco, senza ossigenazione al cervello.

Nel frattempo dalla rete si sussegue il tam tam dei messaggi accorati affinchè Paolo Onofri superi la crisi.  In particolare, sul sito dell'associazione Tommy nel cuore che Paolo Onofri e la moglie Paola Pellinghelli hanno creato per ricordare Tommaso.

''Tommaso, stai vicino al tuo papa', ha tanto bisogno di te'', scrive Tommyna; ''Tommaso, credo in te, solo tu puoi...'', continua Giulia92.
E Kermit70 chiosa: ''Paolo, la tentazione di raggiungere Tommy magari e' grande (lo dicevi sempre tu che eri disposto ad andartene per rivederlo), ma non e' ancora il momento! Quindi vedi di riprenderti!''.

Tanta solidarietà per una famiglia che ancora una volta è stata colpita e devastata dal dolore, senza che vi sia alcuna ragionevole spiegazione.

  • shares
  • Mail
60 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO