Scontro tra pullman a Santo Domingo: tra i feriti migliora la bimba, ancora grave la madre

santodomingo_incidente3.png

UPDATE! 19 agosto:
L'agenzia Ansa scrive che le condizioni di Marisa Liloni sono in miglioramento. Secondo i medici dell'ospedale La Plaza de la Salud di Santo Domingo la quarantenne bresciana ''si mantiene in condizioni stabili nel cammino verso un recupero''. Accanto a lei,  il marito Giampaolo Melzani e le sorelle giunte dall'Italia.

21 vittime tra cui quattro donne italiane. E' questo il tragico bilancio dell'incidente avvenuto nella Repubblica Dominicana, a circa 130 chilometri da Santo Domingo nel villaggio Beneritola alle 8.45 della mattina di Ferragosto.

A scontrarsi sono stati due pullman, uno era fermo, mentre l'altro gli è arrivato addosso. Lo scontro è avvenuto su quella che viene soprannominata la "curva della morte", tra le cause si pensa alla scarsa visibilità dovuta alla pioggia tropicale.

Nella ricostruzione dello scontro fondamentale sarà la testimonianza dell'autista dell'autobus che trasportava gli italiani, Leonardo Perez Herrera (che al momento è però introvabile). L'altro autista è invece morto al momento dello schianto.

Questi i nomi delle quattro vittime: Nadia Cosco, 21 anni, diplomata di Vercelli, che si trovava in vacanza a Santo Domingo con il fidanzato Andrea Marotta, rimasto ferito in modo non grave a una gamba.

Lietta Marucco, trentenne di origine coreana residente a Torino, dove lavorava dopo avervi conseguito la laurea in Lingue straniere. Era la figlia del preside della scuola media del paese piemontese.

Originaria della Valtellina, Rossella Galbusera, insegnante cinquantenne di Morbegno (Sondrio), in vacanza con il marito, medico dentista, illeso dall’incidente.

La quarta vittima è la 45enne fiorentina Cinzia Zaottini, in vacanza con la sorella che è rimasta ferita.

Ancora critiche le condizioni di Marisa Liloni, 40enne bresciana coinvolta nell'incidente, con il marito Giampaolo Melzani di 40 anni e la figlia Francesca di 4 anni e mezzo. Inizialmente era parso che fosse proprio la piccola la più grave tra i feriti italiani, mentre, dalle ultime notizie risultano più serie quelle della mamma.

La suocera, Graziella Mombelli racconta al cronista di CronacaQui: "Ho parlato con Giampaolo ieri sera intorno alle 21,30. Lui sta bene e anche la bimba ha reagito bene all'operazione alla milza e ora è fuori pericolo. Di mia figlia, invece, ancora non abbiamo notizie precise".

"Sono molto delusa dalle autorità italiane. Dalla Farnesina nemmeno una telefonata con informazioni precise", ha affermato polemicamente la donna, le uniche notizie ricevute provengono da contatti telefonici con il responsabile del tour operator Giampaolo Melzani e con un funzionario dell'ambasciata italiana a Santo Domingo.

E proprio per questo motivo le due sorelle di Marisa sono partite stamani per Santo Domingo per accertarsi di persona delle condizioni di salute dei propri familiari.

Fulminee le polemiche su questi autisti improvvisati che spesso si mettono alla guida di pullman carichi di turisti, su strade accidentate e che, in alcuni casi, non sono nemmeno in possesso di patente.

santodomingo_incidente2.pngsantodomingo_incidente.png
  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO