Georgia: il Senato russo dà l'ok per l'indipendenza di Sud Ossezia e Abkhazia

00medvedev.jpg

UPDATE! 26 agosto: Il leader del Cremlino Dmitri Medvedev ha annunciato in tv di aver firmato il decreto per il riconoscimento delle due regioni separatiste filorusse. La Russia minaccia anche lo stop al transito in Afghanistan. Intanto due navi da guerra Usa fanno rotta su Poti per portare aiuti umanitari.

 

Il Parlamento russo si è espresso stamane con ampia maggioranza in favore del riconoscimento delle repubbliche separatiste georgiane dell’Abkhazia e dell’Ossezia del Sud. L’annuncio è stato dato dal presidente della Commissione esteri della Duma, che ha precisato che ad esprimersi in maniera favorevole è stato il partito Russia Unita. Lo riferisce l'agenzia Itar-Tass.

Intanto, il presidente francese Nicholas Sarkozy, in qualità di presidente di turno dell’Unione Europea, ha convocato per il 1° settembre a Bruxelles un summit europeo straordinario sulla Georgia ed i rapporti futuri tra “vecchio continente” e Russia.

I dirigenti del gruppo parlamentare di Russia Unita alla Duma sostengono un progetto di risoluzione che chiede al presidente russo Dmitri Medvedev di riconoscere l'indipendenza delle due repubbliche autonome della Georgia.

Il voto per la secessione di questi territori è destinato ad alimentare la tensione tra la Russia e gli Stati Uniti, dopo il conflitto tra Tbilisi e Mosca.

Altro motivo che tiene alta la tensione nel Caucaso sono le accuse del governo dell'Ossezia del Sud di "concentrare unita' militari" e "materiale pesante" lungo il confine con la repubblica separatista. Tbilsi nega qualsiasi addebito e ribadisce che le truppe georgiane si stanno ritirando come previsto dall'accordo per il cessate il fuoco.

Rimane tragica l'emergenza umanitaria: secondo l'Alto Commissario dell'Onu per i rifugiati, ci sono 100 mila profughi in Georgia e 50 mila al confine tra Ossezia del nord e del sud. Ed una colletta per le popolazioni vittime del conflitto nei territori dell'Ossezia (Nord e Sud) e della Georgia è stata indetta ieri e domenica prossima dalla Caritas italiana. 

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO