Garlasco, a breve la chiusura delle indagini: resterà un "delitto perfetto"?

garlasco0908.jpg

Potrebbe essere imminente l'avviso di chiusura delle indagini nell'inchiesta per il delitto di Chiara Poggi, richiesto dalla difesa dopo il recente dossier volto a dimostrare, in base a una ricostruzione, che il corpo di Chiara quella mattina sarebbe stato spostato da due persone.

È passato un anno. Chiara fu uccisa nella sua casa di Garlasco, massacrata con una tale quantità di colpi in testa e con una tale ferocia da far dire agli investigatori che la mano dell'assassino non poteva che essere guidata da un grandissimo odio. Chiara aveva 26 anni, laureata in Economia, assunta da poco, energia da investire nei sogni e nelle ambizioni di una ragazza che voleva smarcarsi dalla provincia. L'unico indagato è da subito e da sempre stato lui, Alberto Stasi, due anni meno di lei, il suo fidanzato, il bocconiano di famiglia bene, che si è sempre dichiarato innocente.

A distanza di un anno l'omicidio di Chiara è un giallo ancora irrisolto, che continua a suscitare una curiosità e un interesse tale da aver spaccato l'Italia in innocentisti e colpevolisti nei confronti di Stasi. Criminologi e psicologi di tutta Italia hanno rimepito pagine di giornali, servizi dei tg e le immancabili poltrone bianche del salotto di Porta a Porta, attaccandosi ad ogni battito di ciglio che potesse tradire il ricco biondino del nord. 

Oltre all'ipotesi che il corpo della giovane sarebbe stato spostato da due persone (che non hanno lasciato nessuna traccia?), le altre questioni dibattute riguardano la traccia trovata dai Ris sul pedale della bici di Alberto che "non è sangue" e quindi il Dna riconducibile a Chiara Poggi ha un’altra origine biologica. All'epoca, anche il Gip aveva espresso dei dubbi sul fatto che effettivamente quella fosse una traccia di sangue. Ma la cosa più assurda è che sulle scarpe di Alberto, calzate al momento del ritrovamento del corpo non sono state ritrovate tracce di sangue. Com'è riuscito a camminare per la villetta dell'orrore senza sporcarsi le scarpe? Come si vede anche dalle sconvolgenti foto scattate da Libero nell'agosto 2007, c'era sangue ovunque. "Materiale idrorepellente" è stata la risposta della difesa di Stasi. 

garlasco-liberosshot-1.jpg garlasco-liberosshot-2.jpg garlasco-liberosshot-3.jpg garlasco-liberosshot-4.jpg garlasco-liberosshot-5.jpg garlasco-liberosshot-6.jpg garlasco-liberosshot-7.jpg garlasco-liberosshot-8.jpg garlasco-liberosshot-9.jpg garlasco-liberosshot-10.jpg garlasco-liberosshot-11.jpg garlasco-liberosshot-12.jpg

"Onestamente" ha dichiarato il legale della famiglia Poggi "non possiamo avere la certezza che sia stato Alberto Stasi ad aver commesso il delitto, ma è questione di poco perché le nostre convinzioni possano essere più puntuali. Quando avremo letto tutto il materiale depositato dalla procura della Repubblica potremo dare finalmente una visione completa. Su alcuni aspetti le versioni fornite da Stasi non ci convincono. Mi riferisco al famoso racconto del ritrovamento del corpo della vittima. Alberto Stasi indossava determinate calzature e su queste non è stato trovato materiale organico, non sono stati trovati riscontri del dna della vittima e soprattutto non sono state trovate tracce della suola di queste scarpe all'interno dell'abitazione. Ovviamente questa incongruenza per noi è un dato importante"

Tante parole sono state spese, molte avvelenate, di chi accusa Alberto di aver ucciso Chiara perchè aveva scoperto che era omossessuale, che aveva un amante nel paese e che aveva un debole per i bambini... che il nome di Stasi non può essere "infangato" da un delitto... O l’assassino (o forse gli assassini) è un vero professionista, un killer lucido e spietato che ha architettato il “delitto perfetto”, oppure qualcosa nelle indagini non ha funzionato. E' stato un anno di indagini a vuoto (per una ricostruzione completa del delitto vedere qui).

Vi sono troppi punti interrogativi: perchè l’unico indagato è stato sempre e solo Alberto Stasi? Perchè avrebbe ucciso Chiara? Dov’è l’arma del delitto (il famoso martello)? Se è stato un delitto d'impeto come è stato affermato, perché non sono state trovate tracce di altre persone oltre a Stasi? Probabilmente non è stata detta tutta la verità o è l'ennesima dimostrazione dei grossi limiti della giustizia italiana.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO