Sciopero generale: lo stop di industria, scuola, sanità, trasporti e pubblica amministrazione

sciopero_17ott.jpg

Venerdì non nero, ma nerissimo. Oggi per chi utilizza i mezzi pubblici in città e per chi viaggia vi saranno innumerevoli disagi: aerei, navi, treni e trasporto locale sono coinvolti nello sciopero generale proclamato dai sindacati autonomi. E non solo: ferme anche le scuole, la sanità e la pubblica amministrazione. Per ora la situazione è "sotto controllo" ma nell'arco dell'intera giornata la stato attuale potrebbe peggiorare.

A Roma è in corso un corteo (da piazza della Repubblica a piazza San Giovanni)  mentre a Milano i cortei sono tre (due degli studenti e uno ufficiale). E noi di Blogosfere stiamo seguendo in diretta "la protesta milanese" (qui su Milano 2.0).

Boom di partecipanti e adesioni in piazza e non. I motivi per i quali scioperare sono tanti, forse troppi. Messi nero su bianco dai sindacati di base Cub, Cobas e Sdl riguardano principalmente la politica economica, dall'aumento di salari e pensioni, all'introduzione di un meccanismo automatico di adeguamento salariale legato agli aumenti dei prezzi e difesa della pensione pubblica, fino al rilancio del ruolo del contratto nazionale come strumento di redistribuzione del reddito, e alla difesa e potenziamento dei servizi pubblici, dei beni comuni, del diritto a prestazioni sanitarie, del diritto alla casa e all'istruzione e all'abolizione delle leggi Treu e 30.

Si sono aggiunti poi la contestatissima riforma scolastica Gelmini e il preaccordo tra Confindustria, Cils e Uil sul nuovo modello contrattuale. E per concludere il tentativo di ritoccare l'articolo 18 dello Statuto.

Di seguito le categorie "scioperanti".

Trasporti
Lo sciopero ha modalità diverse lungo la penisola. Molti saranno i disagi per i trasporti pubblici locali e per le fasce "pendolari", mentre la protesta, secondo le Ferrovie dello Stato, non avrà alcun effetto sui treni a media e lunga percorrenza mentre per i treni locali delle fasce orarie a maggiore mobilità pendolare non saranno interessati dallo sciopero.

Pubblica amministrazione
Incrociano le braccia anche la pubblica amministrazione. Chiusi gli uffici di Ministeri, Enti locali, Parastato e Agenzie fiscali.

Scuola
Insegnanti, studenti e altri lavoratori del settore sono tutti in piazza (qui la diretta da Milano)

Sanità e Vigili del Fuoco
Garantiti solo i servizi minimi essenziali e le emergenze. Medici, infermieri, personale amministrativo delle Asl e strutture sanitarie private, sono anch'essi in sciopero.

Industria
Stop per l'intera giornata

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO