Roma, nomade ubriaco investe 13 persone alla fermata dell'autobus: rischia il linciaggio

polizia_5nov.jpg

Grave incidente stradale stamani intorno alle 8.00 a Roma. Tutto è iniziato quando un nomade Bruno Radosavljevic del campo di via Dragona ha travolto alcuni pedoni che stavano aspettando l'autobus alla fermata di viale dei Romagnoli ad Acilia, sulla strada per Ostia.

L'uomo, un ventiseienne pregiudicato, con ogni probabilità ubriaco, ha perso il controllo del mezzo ed è finito contromano nella corsia di marcia opposta, concludendo la sua folle corsa contro le persone che attendevano il bus.
13 feriti tra cui al momento si conta un minorenne. Alcune vittime, scrive Repubblica, sono state trasportate in elicottero negli ospedali Sant'Eugenio e San Camillo: sei di loro sono in gravi condizioni.

Feroce la reazione della folla che voleva linciare l'investitore che, "salvato" dai vigili urbani è stato trasportato in ospedale dove ora è piantonato in attesa dei controlli alcolemici e tossicologici.
Scrive poi Corriere che: "Successivamente anche il padre dell'investitore è sfuggito ad un tentativo di linciaggio non appena giunto all'ospedale Grassi di Ostia dove il figlio è stato portato per verificare l'eventuale assunzione di sostanze stupefacenti o di alcol. Non appena i parenti dei feriti ricoverati al Grassi hanno capito che l'uomo era il padre dell'investitore hanno tentato di aggredirlo ma personale sanitario e forze dell'ordine hanno evitato un possibile linciaggio".

Il nomade era alla guida di una Bmw 320 di cui si sta cercando di conoscere la proprietà. Ancora incerte le dinamiche dell'incidente anhe se alcuni testimoni hanno riferito che il rom "andava come un pazzo".

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO