Napoli, studentessa in coma dopo uno scippo: in manette due minorenni

napoli-piazzadante.jpg

E' in coma la studentessa salernitana che ha fatto resistenza ad uno scippo. Il fatto è avvenuto la scorsa notte a Napoli nella centralissima Piazza Dante. La giovane passeggiava in compagnia della sorella e di un amico quando le si sono avvicinati due giovani in motorino.

Due ragazzini di 15 e 17 anni le fanno afferrato la borsa, lei ha fatto resistenza, loro hanno tirato più forte e l'hanno fatta cadere a terra, lei ha sattuto la testa, loro sono scappati. Ora lei, una 27enne originaria di Capaccio (Salerno), è in coma. Operata nel reparto di rianimazione dell'Ospedale Loreto Mare a causa delle lesioni alla testa procurate dalla caduta, è in condizioni gravi.

Questa mattina i due minori sono stati individuati e fermati dai carabinieri della II Sezione del Nucleo investigativo di Napoli. I due, di cui uno con precedente specifico, risiedono nei quartieri spagnoli sono stati riconosciuti dalla sorella e dall'amico della vittima. 

Portati al centro di prima accoglienza del Tribunale dei minori, ai Colli Aminei. Gli uomini dell'arma hanno anche rinvenuto e sequestrato il ciclomotore usato per commettere lo scippo.

Il Sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino, in merito alla vicenda ha detto:"È un fatto gravissimo quello avvenuto in piazza Dante, sia perché mette a rischio la vita di una ragazza che attraversava tranquillamente il centro cittadino, sia perché a compiere questo atto inqualificabile sono stati dei minorenni, due ragazzi giovanissimi".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO