Maltempo, arriva la prima neve: numerosi gli incidenti e i disagi (situazione critica sulla A1)

neve.jpg

E' arrivato il freddo. Dopo il repentino abbassamento delle temperature, tutta l'Italia è stata investita da una perturbazione che sta portando neve, nuvole e pioggia. Milano stamane si è svegliata con la prima spolverata di neve. Un candido e superficiale strato ha coperto i tetti delle case e delle automobili. Per le strade i disagi non sono stati molti: bagnate, ma non scivolose. Grazie anche alla preventiva opera dei mezzi spargisale in azione fin dal tardo pomeriggio di ieri.

Anche la laguna di Venezia ha visto la prima neve. Dopo la pioggia delle prime ore di stamane, un manto nevoso ha imbiancato la città. Neve anche nella pianura veneta: a Padova vi sono già cinque centimetri. Imbiancato poi tutto il Trentino Alto Adige.

maltempo.jpg maltempo2.jpg

Quindici centimetri di neve anche ad Aosta, trenta centimetri a Courmayeur, quaranta a Cervinia per la gioia di tutti gli sciatori. Intense nevicate anche a bassa quota: oltre 800 chilometri della rete Autostrade sono stati innevati durante la notte. Disagi soprattutto sulla A1 nel tratto compreso tra Parma e Reggio Emilia e sul tratto appenninico tra Bologna e Firenze dove si sono formate lunghe colonne di automobili. La società autostrade invita alla prudenza e sconsiglia di mettersi in viaggio se non per necessità, in tal caso vi è l'obbligo delle catene a bordo.

Numerosi incidenti gli incidenti che si sono verificati nei giorni scorsi a causa del maltempo. Alcuni anche mortali. Una giovane, Roberta Contu, e' morta nei giorni scorsi nel Cagliaritano mentre viaggiava a bordo di uno scooter che e' finito fuori strada a causa del vento che viaggiava a 100 chilometri orari.

Un uomo di 64 anni ha perso la vita in Alto Adige lungo una strada di montagna innevata. Sempre in Alto Adige una donna di 86 anni è stata ricoverata in gravissime condizioni a causa di una caduta dal tetto del garage che aveva deciso di ripulire dalle foglie secche.

Neve e maltempo sono arrivati anche al sud. In provincia di Catanzaro una donna è rimasta lievemente ferita agli occhi a causa della caduta di un palo della luce - per il forte vento - che ha infranto il vetro dell'auto sulla quale si trovava. A Palermo poi un uomo di 63 anni è caduto dal tetto di casa, su cui era salito per sistemare l'antenna della tv. Anche a Messina un uomo è caduto dal tetto di casa mentre stava riparando le tegole: è in prognosi riservata.  A  Catania invece un padre e il figlio sono rimasti in mare, bloccati da una avaria al motore del gommone  ma sono stati fortunatamente salvati. In Campania, sulle montagne due giovani rimasti bloccati la scorsa notte a causa della neve sono stati salvati.

E nelle prossime ore la situazione meteo non migliorerà.
 
Foto di Giuseppe Celeste
  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO