Volontario italiano rapito nelle Filippine insieme ad altri due operatori umanitari, c'è preoccupazione

filipp.jpgAmmiro molto le persone che decidono di mollare tutto nei loro Paesi d'origine per recarsi nei Paesi in via di sviluppo in cui il loro aiuto è preziosissimo. E spesso lo fanno per aiutare persone meno fortunate, in via del tutto gratuita, come volontari, senza pensare alla possibilità di rischiare la pelle.

Così ha fatto Eugenio Vagni (foto Repubblica), 62 anni, volontario italiano della Croce Rossa Internazionale, che è stato rapito nelle Filippine (nell'isola di Jolo) insieme ad altri due operatori umanitari, lo svizzero Andreas Notter e la filippina Jean Lacaba.

La cognata ha dichiarato che non sanno nulla "siamo disperati, sappiamo solo che è stato sequestrato". Ovviamente la Farnesina si è subito mobilitata. Vagni ha una moglie giovane thailandese e una bimba di un anno che dovevano rientrare giovedì in Italia, ma avevano deciso di fermarsi in Thailandia.

Il rapimento è stato confermato dal ministero degli Esteri e dall'ambasciata italiana a Manila e come spiega il Corriere potrebbe essere riconducibile a elementi estremisti locali: Richard Gordon, capo della Croce Rossa filippina ha spiegato che possono essere sia gruppi armati organizzati che semplici banditi interessati al riscatto.

I tre volontari, dopo aver visitato una prigione a Patikul, stavano viaggiando intorno a mezzogiorno (ora locale) su una strada provinciale ed erano diretti all'aeroporto. Dovevano prendere un volo della SeaAir diretto a Zamboanga City, ma lungo la strada il mezzo sul quale viaggivano è stato fermato da un gruppo armato. L'autista e altri due filippini che viaggiavano con loro sono però stati rilasciati.

Per ora non è arrivata nessuna rivendicazione, anche se si pensa che si tratti del gruppo terroristico di Abu Sayyaf che è considerato vicino ad Al Qaeda. Pare che i volontari fossero stati avvisati dei problemi presenti con i gruppi separatisti musulmani, erano state rifiutate scorte militari.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO