Criminale aspirante suicida in bilico con il furgone sul Red Canyon a 60 metri di altezza

colorado.jpg

Una vicenda che ha dell'assurdo: Daniel Lyons, 34 anni, voleva suicidarsi. Ha preso il suo Dodge, si è diretto verso il parco nazionale del Colorado, il National Monument, e ha provato a gettarsi nel Red Canyon come fecero Thelma e Louise nel celebre film.

Ma nel fare il salto fatale qualcosa è andato storto, e Lyons è finito su uno sperone, rimanendo in bilico con il suo furgoncino su una gola profonda 60 metri.

A questo punto, fallito il suicidio, non ha potuto far altro che chiamare i soccorsi (magari nel frattempo aveva cambiato idea). Ci sono volute parecchie ore e una squadra di circa 50 uomini, tra poliziotti, vigili del fuoco e soccorritori per salvare lui mentre per recuperare il furgoncino, ci è voluta una gru da centinaia di tonnellate.

Tutto finito per il meglio, se non fosse che l'uomo poche ore prima era stato accusato di molestie sessuali contro una bambina, ed era stato interrogato.

Per vedere se era tutto a posto è stato portato all'ospedale, ma è stato poi trasferito nel carcere della Contea di Mesa, dove rimarrà durante lo svolgimento del processo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO