Invasioni di cavallette? Forse scoperta la causa

invasione%20cavallette.jpg

di Mysterium

Dalle reminiscenze bibliche, una delle dieci piaghe d'Egitto, l'invasione delle cavallette, approda nei laboratori di neurobiologia.

Il mistero che da sempre avvolge questi spettacolari quanto nefasti movimenti migratori improvvisi di locuste sembra essere stato svelato.

Un gruppo di ricercatori delle università di Oxford, Cambridge e Sydney - scrive oggi con grande evidenza  il quotidiano britannico The Independent - avrebbe individuato in un  neurotrasmettitore, la serotonina, la causa del repentino cambio di comportamento delle cavallette: da animali solitari e timidi, questi insetti si uniscono in sciami enormi, per ragioni finora inspiegabili, che possono divorare in poche ore una quantità di cibo pari al proprio peso, con conseguenze devastanti per le coltivazioni e la vegetazione.

Nel novembre scorso, ad esempio, uno sciame di cavallette ha devastato le coltivazioni su un territorio lungo oltre 5 chilometri in Australia e l'anno successivo ha praticamente dimezzato il raccolto di grano in Mauritania.

"La fase gregaria è una strategia derivante dalla disperazione e guidata dalla fame; lo sciame è una risposta alla necessità di nuovi 'pascoli'", spiega Steve Rogers, della Cambridge University, fra gli autori della ricerca pubblicata su Science: "Adesso abbiamo  trovato il meccanismo che controlla questo processo. Abbiamo aperto la scatola nera per capire come funziona".

[continua a leggere]

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO