Caso Englaro: si parla di "tentato omicidio", intanto per il DDL è lotta contro il tempo

eluanaprova5.png

UPDATE! ORE 16.30:
La procura convoca il direttore della "Quiete", continuano le verifiche atte a valutare l'idoneità della clinica.

UPDATE! Ore 15.30:
Il voto finale sul DDL Englaro, sarà domani tra le 8,30 e le 9,30 in Senato.Dopo il provvedimento passerà alla Camera.
...
Sono stazionarie le condizioni di Eluana Englaro, la donna in coma vegetativo da 17 anni, alla quale sono state sospese da tre giorni idratazione e alimentazione.
Numerosi gli accertamenti che verranno fatti oggi da parte di vari enti come quelli effettuati dalla Regione Friuli Venezia Giulia che sta verificando che non vi siano “illeciti”.

Altre  verifiche verranno effettuate anche da un consulente della Procura della Repubblica di Udine che, su delega del pm Antonio Biancardi, approfondira' le ''anomalie amministrative'' rilevate dai Carabinieri dei Nas che, sabato, hanno a loro volta fatto ispezioni e controlli. Sempre per oggi, infine, è previsto l'avvio dell'esame, in Commissione, al Senato, del disegno di legge varato dal Governo per interrompere la sospensione della nutrizione di Eluana.

Continuano le polemiche che ormai sono aperte su vari fronti; da una parte i riflettori sono puntati sul Parlamento che potrebbe approvare la legge secondo la quale alle donna potrebbero essere somministrati nuovamente gli alimenti.

Il padre di Eluana polemizza sulla vicenda dicendo che: “La Chiesa non ha nulla a che vedere con questa questione. Non mi può imporre i suoi valori”.
Anche i carabinieri dei Nas hanno riscontrato anomalie amministrative nella casa di riposo, la stanza che ospita Eluana sembra non avere le condizioni idonee ad ospitare una donna in così gravi condizioni.
L'avvocato che assiste la famiglia Englaro, Campeis  risponde alle accuse dei Nas dicendo che in realtà la clinica presenta strutture perfettamente idonee.

Laura Cogo, curatrice di Mondo Donna riflette sull'affermazione del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che venerdì in una conferenza stampa ha esordito dicendo che non era possibile sospendere l'alimentazione a una donna che sarebbe perfettamente in grado di dare alla luce un figlio.
Per saperne di più clicca clicca qui.

Mi sembra  lecito chiedersi, ma soprattutto riflettere su quanto l'informazione tv possa nascondere la sua debolezza dietro l'accusa di par condicio.
E' difficile così come dice nel suo blog Riccardo Spiga, curatote di Teleipnosi ammettere che la politica non si serva del caso Englaro per strumentalizzare le proprie idee politiche. Per saperne di più clicca qui.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO