La minaccia corre sul web: cyberbulli già a 7 anni

fecebook2.jpg

Sempre più abili i bambini sul web!
Secondo un'indagine Eurispes già a sette anni si chatta in rete.
I dati parlano chiaro 33 ragazzini su 100 sono iscritti a Facebook o fanno parte di communities.

Ma ciò che più preoccupa, spiega Eurispes, sono i fenomeni di bullismo che avvengono in rete tra i giovanissimi utenti di social network.

I ragazzini  non si scontrano più solo a scuola, ai giardini e in palestra, ma anche a casa, a colpi di clic!

Ma un' offesa su Facebook può pesare quanto una minaccia effettuata dinanzi a un coetaneo?

Non sempre. Mi sembra giusto fare qualche riflessione a riguardo. Molto spesso i più timidi acquisiscono sicurezza dietro al monitor del proprio pc. Una sfrontatezza  in realtà solo apparente in quanto potrebbe al contrario celare una fragilità di fondo!

Rimane comunque il fatto che i genitori dovrebbero intervenire prima che questo fenomeno prenda eccessivamente  il sopravvento, perchè i dati sono agghiaccianti.

Secondo rilevazioni Eurispes, tramite pc, si consumano piccole e grandi vendette, gelosie, ripicche e minacce: il 13,2% degli adolescenti infatti ammette di aver diffuso false informazioni su internet sui coetanei, mentre l'11% ha molestato e infastidito adolescenti usando il web.

Per non parlare poi delle ragazzine ricattate da ex fidanzati pronti a mettere in rete foto hard.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO