Aereo turco si schianta ad Amsterdam Schiphol: il bilancio è ancora incerto, ma forse c'è un italiano

shiphol.jpg

UPDATE! 26 Febbraio
L'italiano che era a bordo sta bene, è stata recuperata la scatola nera per capire le dinamiche dell'incidente. I feriti sono 80.

Un aereo della compagnia turca Turkish Airline è precipitato nei pressi dell'aeroporto di Amsterdam Schiphol durante la fase di atterraggio intorno alle 10.30 di questa mattina. Sono 134 le persone a bordo (forse c'è un italiano) e per il momento il bilancio è di 9 morti e una cinquantina di feriti (secondo la tv olandese) o 7 morti (secondo la tv turca, che tra l'altro in un primo momento aveva detto che si erano tutti salvati).

Non ci sono ancora notizie sulle cause dell'incidente, ma pare che il pilota non abbia fatto in tempo a raggiungere la pista e pertanto è finito alcune centinaia di metri dall'area aeroportuale (foto Flickr di jwld).

Le ipotesi maggiori riguardano un cambiamento dell'intensità e della direzione del vento, che avrebbe fatto perdere il controllo al mezzo. Forse mancava il carburante oppure un uccello è finito nel motore.

Fatto sta che l'aereo si è spezzato in tre: era decollato alle 8.22 da Istanbul con 127 passeggeri e 7 membri dell'equipaggio. La fusoliera giace su un campo e ha una rottura in prossimità della coda e un'altra a metà della cabina.

Al momento dell'impatto il velivolo non ha preso fuoco e molti testimoni oculari hanno raccontato di aver visto persone uscire da sole dalla carlinga mentre arrivavano i soccorsi. Tra l'altro il campo su cui l'aereo è caduto è vicino a un'autostrada molto trafficata e quindi molti automobilisti sono stati testimoni.

Qui qualche video tratto da Youtube

 
 
 
 
 

Trovate alcune foto nei canali Flickr di digitalfrog, dhaene.dominique e Conradito.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO