Il ponte crollato sul Po a Piacenza era pericoloso: 18 allarmi inascoltati

pontepomag2.jpg

Quel ponte sul Po era pericoloso. E lo hanno segnalato ben 18 volte tra il 2002 e il 2008. Persino il Co­mune di Piacenza si era rivolto all'Anas se­gnalando che il ponte sul Po era malan­dato. Finché il ponte è crol­lato per davvero come sottolinea il Corriere.

Il sindaco Roberto Reggi, oltre a ringraziare il cielo che non sia successo di peggio, accusa:

"Sono cose che succedono nei paesi più derelitti dell'Africa. Qui è capitato a cavallo delle due regioni più ricche e nessuno ha fatto una piega. Pos­sibile che io sia l'unico a indignarsi?"

Forse la faccenda è stata trattata un po' sottotono (foto Corriere).

La città di Piacenza ha paura di un evento catastrofico se non si agirà al più presto

"Ce ne accorgeremo al primo inci­dente (e ne capita anche uno al mese) che bloccherà il ponte dell’autostrada, l'unico rimasto in piedi in un raggio di 50 chilometri. Tutto il traffico si riverse­rà sulle strade secondarie e in pratica l’Italia rimarrà tagliata in due. Ditemi: si può vivere così nel 2009?"

Per ora bisognerà attendere ancora sei mesi almeno prima che il ponte che ora è sotto sequestro possa essere riaperto (parzialmen­te) al traffico.

Ed è scoppiata la polemica perchè gli esperti hanno dichiarato che il disa­stro non è stato causato dalla piena, ma solo dall'incuria.

Il ponte aveva resistito alle precedenti alluvioni e la parte che è crollata passa sopra un'area che si allaga solo quando il fiume si ingrossa, perciò non è quella che sop­porta le pressioni più forti.

Il sindaco aveva inviato ben 18 segnalazioni all'Anas, nelle quali si segnalavano peri­coli e si chiedevano interventi urgenti. Tanto per mostrare la gravità della cosa, una parte del ponte si era allargata a tal punto che una colonia di piccio­ni ci aveva fatto un nido.

il sindaco constata che purtroppo ci sono molte altre strutture nelle medesime condizioni.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO