Da Facebook alla piazza: la protesta di Marinella Colombo, mamma privata dei figli

marinellacol.jpg

La protesta di Marinella Colombo, mamma separata che lotta per riavere i suoi figli, si è spostata su Facebook prima e in piazza poi: oggi alle 18.30 in Piazza della Scala ci sarà infatti un presidio di solidarietà e protesta.

La donna, separata dal 2006 dal marito tedesco Jörg Tobias Ritter, è ricercata in Germania per sottrazione di minori dopo aver portato in Italia i suoi bambini di 6 e 10 anni, Leonardo e Nicolò. I suoi legali hanno fatto ricorso in Cassazione e vogliono rivolgersi alle Corti europee.

Venerdì scorso le hanno portato via i figli e non sa dove si trovino. Marinella ha detto di essere stata contattata dal Parlamento:

"Solo la politica ci può aiutare e speriamo che lo faccia"

La Corte Europea lsi era pronunciata in merito, ma lo Jugendamt (i servizi sociali tedeschi) ha agito lo stesso. Si tratta di un potere che il Tribunale dei Minori italiano avrebbe potuto limitare come spiega l'avvocato della signora Colombo.

"Non doveva eseguire il volere dello Jugendamt, ma avrebbe dovuto verificare che il rimpatrio avvenisse nel rispetto dei diritti fondamentali della persona umana"

Gli avvocati presenteranno ricorso in Cassazione contro la decisione del Tribunale dei Minori di Milano e sperano in una soluzione politica. Il presidente del Ceed (Conseil Europeen des Enfants du Divorce), Oliver Karrer, ha accusato la Germania di

"violare costantemente i diritti sanciti dalle Convenzioni europee perché vuole mantenere in territorio tedesco tutti i bambini poiché è preoccupata per il calo della sua popolazione previsto nei prossimi anni"

Solo qualche mese fa la signora Colombo rischiava cinque anni di prigione per aver riportato di nascosto i figli a Milano. Ma a quanto pare ci sono diversi precedenti del potere controverso dello Jugendamt.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO