Potenza, un ragazzo di 15 anni si dà fuoco dopo una delusione d'amore e muore

fuocopot.jpg

Una morte orribile quella di un ragazzino di 15 anni, Prasa, che si è suicidato a Potenza dopo una delusione d'amore. Il ragazzino, figlio adottivo di una famiglia italiana, era di origine indiana e stamattina non era andato a scuola.

Prasa si è fermato sulla scalinata vicina al Grande Albergo, nel centro storico della città, e si è cosparso i vestiti di benzina dandosi fuoco e gettandosi dalla scalinata Mameli, morendo sul colpo (foto Quotidiano della Basilicata).

I testimoni parlano di una "palla di fuoco":

"In un primo momento ho avuto l'impressione che qualcuno avesse lanciato un sacchetto dell'immondizia dopo averlo incendiato. Poi quando ho visto il ragazzo disteso sull'asfalto, ho capito cosa era successo"

Prasa era in Italia da 13 anni e frequentava il liceo scientifico Galileo Galilei.

Prima di uccidersi il ragazzo ha inviato un sms ma non si sa a chi. Pare però che la causa scatenante del gesto sia stata una delusione d'amore.

Per una terribile coincidenza anche questa mattina a Milano una sua coetanea ha cercato di suicidarsi gettandosi sui binari della metropolitana alla stazione Primaticcio sulla linea 1. Ma la ragazza è stata soccorsa subito e seppure in gravi condizioni (le è stato amputato un braccio) è ancora viva.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO