Yemen, tutti morti i nove stranieri rapiti: tra loro tre bambini

yemen-15giugno.jpg

Sono di nazionalità tedesca, britannica e sudcoreana le nove persone uccise a colpi di arma da fuoco nello Yemen, dove erano state rapite in una zona di montagna, scrive il settimanale tedesco Der Spiegel citando fonti dei servizi di sicurezza nel Paese. Secondo la polizia yemenita,  invece solo sette dei nove stranieri rapiti sono stati trovati morti. Vivi e in buone condizioni due bambini che si trovavano con loro.

In un clima di grande incertezza si tenta di ricostruire la dinamica della vicenda. I nove, tutti appartenevano ad un'organizzazione internazionale che da 35 anni lavora nell'ospedale di Saada, sono stati sequestrati da uomini armati mentre facevano un pic-nic.

I cadaveri sono stati ritrovati nella zona di Akun, a est di Saada, da alcuni pastori e, secondo l'emittente araba Al Jazeira, le tre donne avevano i corpi mutilati. Dopo l'annuncio del ritrovamento dei cadaveri una squadra della polizia criminale ha raggiunto la località di Noshur, a 12 chilometri da Saada, per investigare.

Quanto ai mandanti della terribile carneficia, per ora, ci sono solo ipotesi. Nello Yemen, paese a struttura tribale della Penisola araba, non sono rari i rapimenti di stranieri, che però generalmente si risolvono con il pagamento di un riscatto.L'ultimo sequestro è avvenuto nel mese di marzo, quando una donna e un uomo olandesi sono statisequestrati e poi rilasciati.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO